A Milano torna Olio Officina, per parlare dell’olio del futuro

Presentata oggi a Milano l’imminente edizione di Olio Officina Festival, che si terrà come di consueto al Palazzo delle Stelline (corso Magenta 61) dal 21 al 23 gennaio. Una kermesse ideata dall’esperto oleologo e giornalista Luigi Caricato, che dice «È tempo di parlare di olio del futuro, che significa extravergine ma non solo, perché nella piramide della qualità ve ne sono anche di altri tipi che vale la pena di conoscere. Così come è importante sfatare stereotipi e falsi miti». Non a caso uno dei temi “caldi” sarà quello degli Ogm, trattato da vari relatori tra cui Eddo Rugini dell’Università della Tuscia.
La tre giorni dedicata al “re” dei condimenti porterà alla ribalta il tema dell’olio in molteplici accezioni.
Naturalmente si parlerà di extravergine, ma non solo: fra le unità tematiche si affronteranno i temi dell’olio di sansa, dell’olio da frittura e perfino del tanto discusso olio di palma.
Non mancheranno gli show cooking in cui olio e aceto saranno trattati da protagonisti, grazie all’expertise di cuochi come Fabrizio Ferrari (chef Al Porticciolo 84 di Lecco), Maurizio Urso (chef de La Terrazza sul mare di Siracusa); Pasquale Torrente (Al Convento di Cetara), grandissimo esperto di fritture (sua la gestione delle friggitorie nei vari Eataly). Inoltre Roberto Carcangiu, presidente dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani, nella giornata del 23 gennaio tratterà, insieme allo chef Massimiliano Mascia del San Domenico di Imola, uno show cooking incentrato sull’olio extravergine monocultivar Ogliarola e quello Dop delle Colline di Romagna.
Interessanti anche per i professionisti gli approfondimenti sulla cucina crudista (22 gennaio), con la presenza di 5 chef, un nutrizionista e la campionessa mondiale di assaggio Marina Solinas.
Il tutto coronato da assaggi guidati con masterclass per degustazione di oli in purezza, presentazione di libri sul tema, aggiornamenti sulla situazione del mercato dell’olio e la competizione della produzione italiana verso i mercati internazionali, le tendenze dei consumatori (ingresso giornaliero 15 euro).

Pubblica i tuoi commenti