Basta con l’analfabetismo digitale! Fipe lancia il ristorante 2.0 (con Tripadvisor e TheFork)

È arrivato il tempo di cambiare. Dopo anni di esitazione, il mondo della ristorazione prende atto della rivoluzione informatica e considera inderogabile l'adeguamento alle nuove tecnologie. Questo il succo del convegno "Il ristorante 2.0" organizzato a Roma da Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi). Al centro dei lavori, il confronto con TripAdvisor e TheFork,  e quindi il ruolo delle recensioni e delle prenotazioni on line come leve di business e facilitatori per le imprese del settore.
Le tecnologie digitali hanno infatti profondamente cambiato comportamenti e abitudini dei consumatori. Da questa premessa è nata l'esigenza da parte di Fipe di promuovere all'interno del mondo della ristorazione la cultura dell'innovazione digitale. Con un duplice scopo: valutare l'onda del cambiamento nei rapporti con il consumatore e fornire alle imprese strumenti per migliorare gestione e performance aziendali.

01_2016-07-13_w_ristorante037Il convegno ha visto gli autorevoli contributi di Carlo Sangalli, Presidente Confcommercio Imprese per l'Italia, Lino Enrico Stoppani, Presidente Fipe, Aldo Mario Cursano, Vicepresidente vicario Fipe, Almir Ambeskovic, Country Manager di TheFork, Helena Egan, Global Industry Relations Director di TripAdvisor, Valentina Quattro, portavoce per l'Italia di TripAdvisor.
La giornata è stata anche l’occasione per presentare un focus della Collana Le Bussole dedicato alle prenotazioni on line al ristorante.

"L'innovazione, riprendendo le parole del Presidente di Confcommercio Carlo Sangalli, non è solo uno strumento ma una dimensione identitaria” dichiara il Presidente di Fipe Lino Enrico Stoppani. “La nostra attenzione al tema delle tecnologie digitali quali portatrici di innovazione nasce soprattutto per guidare le imprese nella comprensione delle novità digitali del settore e consentire loro di individuare le opportunità che questi strumenti possono fornire per le strategie aziendali". Il presidente Stoppani interviene inoltre sul delicato tema delle recensioni on line e della manipolazione talvolta tentata da alcuni utenti del web: "Fipe ha una posizione aperta e senza preconcetti, ma non per questo subalterna, nei confronti delle grandi piattaforme on line, e questa collaborazione con TheFork e TripAdvisor, referenti autorevoli e qualificati, lo testimonia ampiamente. In questi anni abbiamo denunciato tentativi di manipolazione e rischi senza sottovalutare le grandi potenzialità di questi strumenti per avvicinare imprese e consumatori e dare così un servizio migliore".

“La nostra partnership con Fipe in essere già da due anni ha portato risultati importanti e concreti. La formazione e il coinvolgimento dei ristoratori hanno migliorato la loro conoscenza della gestione della reputazione on line dando più consapevolezza agli stessi sull’uso della piattaforma. Inoltre, accogliamo i feedback che riceviamo dall’associazione e li teniamo in considerazione quando sviluppiamo e miglioriamo il sito” ha commentato Helena Egan, Global Industry Relations Director di TripAdvisor. “Allo stesso tempo, registriamo anche un aumento del punteggio medio dei ristoranti italiani su TripAdvisor negli ultimi anni (da 3.97 su 5 nel 2013 a 4,03 su 5 nel 2015), che significa inoltre un miglioramento della qualità e del servizio dell’offerta ristorativa. Siamo entusiasti di dare il via al roadshow in alcune città chiave italiane, per rafforzare e ampliare ulteriormente la partnership e aiutare sempre più i soci di FIPE a promuoversi on line e migliorare così il loro business”.

“Dal suo arrivo in Italia poco più di un anno fa, TheFork ha lavorato con Fipe nell’ottica di formare i ristoranti e fare cultura digitale nel settore per aumentarne la competitività a livello globale” ha dichiarato Almir Ambeskovic, Country Manager TheFork Italia. “Dal lancio di TheFork abbiamo iniziato una collaborazione molto intensa con Fipe, che ha portato alla realizzazione di un focus dedicato alla prenotazione on line dei ristoranti e che nei prossimi mesi si articolerà in un roadshow sul territorio. L’obiettivo è formare gli esercenti sulla prenotazione on line e sui suoi vantaggi. L’e-booking della ristorazione, infatti, permette di generare ulteriore valore in un comparto che rappresenta un’eccellenza della nostra economia ”.

 L'incontro appena concluso inaugura un roadshow che si terrà nei prossimi mesi in altre città chiave italiane. Obiettivo: informare le imprese su cosa sta avvenendo nel settore della ristorazione in termini di innovazione tecnologica e formarle sull’utilizzo degli strumenti digitali perché creino valore per il proprio business.

 

Pubblica i tuoi commenti