Coppini, nuovi condimenti per velocizzare il lavoro

Olio al basilico, al rosmarino, ai peperoncini oppure all’aglio. Coppini Arte Olearia amplia la gamma

Con 65 anni di attività, Coppini Arte Olearia è un punto di riferimento per la ristorazione che sceglie olio extravergine di alta qualità. Un'azienda che da tre generazioni lavora nel mondo oleario ed è molto attiva anche sul fronte della comunicazione e cultura di prodotto. Non a caso, proprio a questo scopo l'azienda ha ricavato, da un ex caseificio, il Museo dell'Arte Olearia, dove sono in mostra gli antichi strumenti di produzione e vengono organizzati percorsi didattici sul tema.

Trainer del gusto
 Non basta. Solo per i titolari di ristoranti, chef e personale di sala, vengono organizzate, su richiesta, delle lezioni per diventare “trainer del gusto”, attraverso una serie di attività teorico-pratiche che approfondiscono non solo l'approccio tecnico alla degustazione, ma anche una competenza che può essere efficacemente trasmessa ai clienti e diventare valore aggiunto per il ristoratore (info: Sabrina Barozzi segreteria.commerciale@coppini.it)

Quattro novità

La formazione e ricerca sono due aspetti che vengono sviluppati in parallelo dall'azienda, come spiega Francesco Coppini, responsabile commerciale horeca, che ci illustra quattro prodotti novità: «Oltre alla gamma dei nostri oli che soddisfano ogni esigenza del ristoratore, 15 anni fa abbiamo lanciato una gamma di condimenti molto particolari, che i professionisti scelgono da tempo: si tratta del nostro condimento Olive Nocellara e Limoni oppure Olive e Mandarino Marzuddu, ottenuti dalla frangitura contemporanea di olive e limoni o mandarini. Siamo riusciti a ottenere con questi due prodotti storici un risultato equilibrato, che evita alcune problematiche intrinseche all'uso del limone, che può risultare troppo invadente per acidità e inoltre tende a “cuocere” l'ingrediente con cui entra a contatto».

A crudo o bassa temperatura

«Con lo stesso principio produttivo - prosegue Coppini - ora abbiamo ampliato la gamma ad altri quattro condimenti, mantenendo le stesse caratteristiche di equilibrio e gusto che i professionisti ricercano e apprezzano».

Sono condimenti che abbinano l'olio agli ingredienti (non aromi di dubbia natura) fra i più utilizzati nella cucina italiana: basilico, aglio, rosmarino, peperoncino rosso e verde. Gli stessi che spesso i cuochi mettono a macerare nell'olio, per insaporirlo. Ma i risultati possono essere molto differenti perché con una preparazione di questo tipo l'utilizzatore non sa mai che risultato otterrà. Noi abbiamo lavorato per garantire un risultato perfettamente equilibrato, per dare la certezza all'operatore di avere la costanza di gusto che permette di crearsi uno standard produttivo e velocizzare la linea in cucina. Inoltre sono ingredienti dalla lunga shelf life, due anni».
Quanto agli utilizzi, ecco il consiglio del produttore: «L'uso ideale è a crudo, ma questi condimenti sono molto interessanti anche nelle cotture a bassa temperatura, perché il sottovuoto permette una distribuzione dell'aroma che rende ancora più intensi i sapori di questi oli quando sono usati per cucinare».

Nella foto: tagliolini al nero di seppia con capesante e olio Olive & Mandarino Marzuddu di Coppini Arte Olearia (dello chef Vanni Righi, Lo Scalco, Mn)

Pubblica i tuoi commenti