Daniele Arcangeli vince il titolo Aspi di miglior sommelier d’Italia 2015

 

Daniele Arcangeli, sommelier viareggino, 39 anni, attualmente consulente, è il miglior sommelier d'Italia per l'Aspi, l'Associazione della sommellerie professionale italiana. Lo ha stabilito una giuria di alrtissimo livello composta da grandi nomi della professione, e non solo. Tra questi Giuseppe Vaccarini, miglior sommelier del mondo Asi (1978), Piero Sattanino, miglior sommelier del mondo (1971), Franko Lukez, Presidente dell'Associazione dei Sommelier croati, Rudy Rinaldi Coordinatore Aspi Puglia e Gennaro Buono, Miglior Sommelier d'Italia 2012, in qualità di Responsabili Concorsi Aspi. E poi (e non solo) da Patrizia Beretta, media trade & special event manager di Campari e Paolo Merlin, Commercial Manager Expo per Partesa - Heineken Italia, oltre che altri grandissimi sommelier italiani e stranieri.

Dietro al vincitore Arcangeli si sono piazzati Giacomo Morlacchi (sommelier presso l'Hotel Mandarin Oriental di Milano), classificatosi al secondo posto, e Marco Grassi (sommelier presso Metro Cash&Carry di Cinisello Balsamo) terzo classificato.

Tenutasi lo scorso 4 ottobre presso la Campari Academy di Sesto San Giovanni, la competizione era basata su prove di conoscenza teoriche e pratiche relative al mondo del vino, ma non solo. A testimonianza di quanto e come sia cambiata la professione del sommelier, per la prima volta, per esempio, i sommelier italiani hanno gareggiato per il "Premio Spritz" firmato Campari (l'azienda è da circa tre anni partner di Aspi). Per questa prova, è stato chiesto a tutti i candidati, in semifinale, di presentare uno Spritz rivisitato e l'apprezzamento della giuria è andato al giovanissimo Silvio Galvan, trentino, classe 1991. Molto seguito e partecipato anche il Premio Birra Moretti "per l'Abbinamento Creativo con la Birra", che ha visto trionfare il sommelier Giacomo Morlacchi. Per conquistare questo Premio, i candidati hanno dovuto affrontare, in semifinale, una prova di servizio e abbinamento di una Birra Moretti Grand Cru mentre in finale, i tre candidati hanno effettuato una degustazione di altre birre della famiglia Moretti, selezionate tra le ultime nate "Le Regionali".

Nella foto, da sinistra a destra, Marco Grassi, terzo classificato, Daniele Arcangeli, migliore sommelier d'Italia Aspi 2015, e Giacomo Morlacchi, secondo classificato.

Pubblica i tuoi commenti