Due mesi di alta cucina con vista sul Duomo sul roof del Priceless Milano

 

Protagonisti sono gli chef della JRE (Jeunes Restaurateurs d’Europe). L'ambientazione è magnifica: il roof di Palazzo Beltrami, in Piazza della Scala, il ristorante voluto da MasterCard.  Qui, fino alla fine dell'anno, 24 commensali di un  tavolo unico avranno la possibilità di condividere menu inediti ideati dai talentuosi chef della prestigiosa associazione.

Priceless Milano

Questo il programma:

Oggi, 12 novembre, è l’ultimo giorno per Deborah Corsi del ristorante La Perla del Mare di San Vincenzo (Livorno). La continua voglia di sperimentare e il piacere della creatività la stimolano a rivisitare i classici della nostra cultura gastronomica e dare origine a piatti colorati e divertenti per la soddisfazione della vista e del palato, con una particolare predilezione per il pesce azzurro del nostro mare.

Dal 13 al 16 novembre, sarà la volta di Ilario Vinciguerra, dell’omonimo ristorante di Gallarate (Varese). I tre punti cardine che guidano ogni sua creazione sono le famose 3 P: Pane, Pasta e Pasticceria, rigorosamente “fatte in casa”.

Dal 17 al 20 novembre sarà toccherà allo chef Alfonso Caputo della Taverna del Capitano a Massa Lubrense (Napoli): l’obiettivo della sua cucina è valorizzare i prodotti del territorio, esaltandone il sapore attraverso la ricerca e la presentazione, seguendo una filosofia di cucina ancorata alle tradizioni, ma aperta al futuro e ricca di idee e creatività.

Dal 21 al 24 novembre vedremo all’opera Gaetano Trovato, chef bistellato del Ristorante Arnolfo di Colle Val d'Elsa (Siena), porterà al Priceless Milano i sapori tipici della Toscana, elaborati con la classe che da sempre è firma dei suoi piatti. Trovato propone una variegata scelta di prodotti a filiera corta, sapientemente trasformati in piatti sofisticati.

Paolo Masieri del Ristorante Paolo e Barbara di San Remo dal 25 al 28 novembre porterà al Priceless Milano la sua cucina d’autore, basata sulla qualità delle materie prime che lo chef rielabora in un vortice di sapori e gusti raffinati che spaziano dai mari ai monti, lasciando al centro l’amata Liguria.

Il calendario prosegue dal 29 novembre al 2 dicembre con altri importanti ospiti, Antonella Ricci e Vinod Sookar del ristorante Al Fornello da Ricci a Ceglie Messapica, piccola località della valle d’Itria, al confine tra Murgia e Salento. Una masseria sprofondata in un grande parco dove i piatti più classici del territorio pugliese sono rielaborati dagli chef con raffinatezza e talento.

Una nuova proposta arriva, poi, dal 3 al 6 dicembre con Carla Aradelli, dal Ristorante Riva di Ponte dell’Olio. Lo chef attinge al patrimonio della terra piacentina e la sua ricerca gastronomica si mantiene fedele alla genuinità della materia prima e attiva nella passione di ricrearla con abbinamenti inediti: una cucina creativa, sintesi di elementi diversi.

Luigi Pomata dal 7 al 10 dicembre delizierà gli ospiti con la cucina del ristorante omonimo a Cagliari, tappa obbligatoria per chi vuole gustare una cucina radicata nel territorio, ma dai tratti eclettici. Lo chef, figlio d’arte, propone una cucina di tradizione che varia in funzione delle stagioni e spesso rivisitata con tocchi cosmopoliti, influssi arabi e scorribande in oriente.

Dall’11 al 14 dicembre si continua con Enrico Gerli del ristorante I Castagni a Vigevano. La sua è una cucina di ricerca fortemente legata alla Lomellina e alla Lombardia, agli aspetti tradizionali del territorio: un punto di partenza quasi d’obbligo per una rivisitazione che punta all’estro gastronomico e non disdegna le “divagazioni”.

Dal 15 al 18 dicembre Priceless Milano vedrà protagonista Andrea Tonola, dal ristorante Lanterna Verde di Villa di Chiavenna (Sondrio), con una menu che è frutto sia di reinterpretazioni di piatti tradizionali sia di personali creazioni che traggono spunto anche dalla cucina regionale italiana, con l'utilizzo delle migliori materie prime.

Nuovo appuntamento, poi, dal 19 al 22 dicembre con Davide Botta del ristorante l'Artigliere a Isola della Scala (Varese). Abbinare gli ingredienti con cura ed eleganza senza stravolgerne le loro caratteristiche è il motto di cucina dell’Artigliere, un antico mulino immerso nel verde dove i profumi e i sapori di sempre, con una particolare attenzione alla qualità degli ingredienti, si affiancano ai famosi piatti della tradizione.

Priceless Milano continuerà a stupirci anche in occasione del Natale, quando dal 23 al 26 dicembre, ci sarà Stefano Deidda del ristorante Dal Corsaro di Cagliari. Lo chef proporrà una cucina classica di alto livello, presentando un menu in continua evoluzione, con preparazioni estremamente “pulite”, frutto di incessante studio e ricerca tecnica.

Dal 27 al 30 dicembre ospiterà invece Walter Bianconi, dell’omonimo ristorante a Piangipane, in provincia di Ragusa. Considerato da molti “lo chef dei vip”, Bianconi lavora con abbinamenti innovativi e una creatività sapiente, senza trascurare l’attenzione al territorio.

Si chiude in bellezza, per la notte di fine anno, con il Presidente di JRE Italia Marco Stabile, dell’Ora d’Aria di Firenze, dove lo chef esprime al meglio la sua personalità, il suo spirito curioso, cosmopolita ed innovativo, forte di una radicata tradizione. Sapori che rimandano all'infanzia ma carichi di una straordinaria contemporaneità.

Per info e prenotazioni: priceless.com/ristorante.

 

Pubblica i tuoi commenti