Espresso corretto nel calice

Le note torrefatte di pregiate qualità di caffè sono state unite a quelle rinfrescanti dell’anice. Così si presenta Molinari Caffè Liquore, protagonista del finepasto. Liscio, freddo o con ghiaccio in versione tradizionale, miscelato con panna, latte o crema whisky come pro

Liscio a temperatura ambiente, freddo (8 °C) o con ghiaccio. Queste sono le classiche versioni con cui servire a fine pasto un prodotto speciale come Molinari Caffè Liquore. La sua ricetta ripropone un classico mix del bar italiano come il caffè espresso corretto anice.
Non poteva quindi che essere la storica Sambuca Molinari a “sposare” una selezionata miscela di caffè. Il risultato è un liquore di colore scuro con riflessi aranciati e bagliori d’oro.
Il profumo è intenso, con decise note di caffè torrefatto unite a quelle dell’anice. Il gusto è avvolgente, con un piacevole finale lungo in cui prevalgono le note della sambuca che “pulisce” il palato, esaltato dalla gradazione alcolica di 36°.

Anche in versione mixability

Molinari Caffè è un prodotto pensato per tutti, adulti ma anche giovani e si distingue a prima vista per la confezione, una bottiglia in vetro scuro da 70 cl dalla grafica moderna ed elegante. In abbinamento possono essere offerti chicchi di caffè ricoperti di cioccolato, scaglie di cioccolato amaro, biscottini tipo cantucci.
Come bicchieri di servizio consigliamo il calice a tulipano per la versione a temperatura ambiente, la coppetta martini o uno shot raffreddato in freezer per quella ghiacciata, un tumbler basso per quella con ghiaccio. Per i clienti esigenti, Molinari Caffè può essere servito in versione mix (selezione di ricette nel sito dell'azienda).

Pubblica i tuoi commenti