A Lucca si inaugura Hippò, il ristorante condotto da chi non deve rimanere indietro

hippò

Nessuno deve rimanere indietro. Specialmente i più deboli e svantaggiati. È questo il forte messaggio sottostante l'inaugurazione a Lucca di Hippò, il ristorante pizzeria gestito dalla Cooperativa onlus “Segni Particolari Nessuno” e aperto grazie al supporto del comitato lucchese della Croce Rossa Italiana. Il progetto è l’evoluzione dell'esperienza socializzante iniziata qualche anno fa con ll locale “La Pecora Nera” poi chiuso e ora, finalmente, rinato con Hippò.
Ai sette ragazzi con disabilità che lavoreranno nel locale fra sale e cucina,  il compito di preparare i piatti della cucina del territorio e proporla a prezzi per tutte le tasche.

Oltre la Croce Rossa, nel progetto si sono impegnati professionisti e aziende che hanno contribuito alla realizzazione del progetto e al rinnovo dei locali di proprietà di Pratika srl, con l'amministratore Fabio Vergamini impegnato in una lunga ma alla fine proficua trattativa per il buon esito dell'iniziativa.

Durante la festosa e partecipata inaugurazione, le famiglie e i ragazzi della cooperativa hanno donato una targa al loro presidente e, come primo elemento di arredo del locale, il corpo delle infermiere volontarie della Cri ha fatto dono di un dipinto del pittore lucchese Giampaolo Bianchi raffigurante una crocerossina.
Hippò ha circa 70 coperti e un fresco giardino per l’estate. Si trova in via di Moriano 4600 a San Cassiano di Moriano.

Pubblica i tuoi commenti