Il Golosario premia la “d&g patisserie” di Selvazzano Dentro (Pd)

 

Miglior Pasticceria secondo la guida Il Golosario. Hanno di che essere soddisfatti e orgogliosi, Denis Dianin e Andrea Valentinetti, rispettivamente pastry chef e chef della d&g patisserie.
Denis Dianin ha dichiarato: “E’ un riconoscimento importante da parte di una guida che premia l’artigianalità ed eccellenza, ne sono profondamente orgoglioso. L’impegno e la dedizione, le numerose ore a sperimentare in laboratorio, la sveglia prima dell’alba: tutto questo è compensato quando il cliente apprezza il prodotto che si è pensato nelle notti insonni, con l’ambizione di creare qualcosa di diverso, nuovo, bilanciato e, chiaramente, buono”.

Denis Dianin sarà impegnato in questi ultimi giorni di ottobre in numerosi appuntamenti che lo vedranno coinvolto in showcooking, degustazioni e talk show presso "Host", la manifestazione che prevede 6 saloni specializzati in ristorazione professionale, pane/pizza/pasta, bar/macchine da caffè, gelateria/pasticceria, caffè, hotel&spa emotion. Lo troverete tutti i giorni della manifestazione allo stand Tecnoarredamenti (Pad. 10 stand E67 F78 F67 G78).

A Torino, invece,  il 21-22 novembre Denis porterà a "Una Mole di Panettoni" il suo panettone in vasocottura, già presentato con successo lo scorso Settembre a Sweety of Milano.
Moltepici i vantaggi di questo tipo di tecnica: in primis risulta beneficiarne senza dubbio il sapore che risulta esaltato con la possibilità di apprezzare tutte le sfumature dei diversi ingredienti utilizzati. Grazie al sottovuoto, viene conservata la freschezza e la giusta umidità del panettone, mettendolo al riparo anche da cariche batteriche e da sbalzi termici che possono comprometterne l’integrità.

panettone in vasocottura

Denis Dianin

E' da tempo considerato punto di riferimento per la pasticceria italiana nel Nordest, pasticcere e titolare di d&g patisserie, a Selvazzano Dentro in provincia di Padova. Da poco inoltre ha esportato la sua arte pasticcera e creatività in un grande atelier di Kuala Lumpur (cinquemila metri quadrati di laboratorio in cui avrà luogo la produzione artigianale, realizzata con staff in parte italiano), oltre alla boutique del dolce, con vendita di prodotti freschi, spazio per la prima colazione e per la ristorazione italiana e corner più piccoli all’interno di aeroporti e grandi centri commerciali del sudest asiatico per essere presente sulle piazze di Tokyo, Hong Kong, Bangkok Singapore.

 

Pubblica i tuoi commenti