L’Ais apre al pubblico

Eventi –

Il 16 e 17 novembre Firenze si prepara ad ospitare i professionisti Ais. E per la prima volta l’evento sarà aperto al pubblico

Duecento produttori di vino, 60 espositori di prodotti tipici e 40 produttori di olio: Firenze e la Stazione Leopolda si preparano ad accoglierli il 16 e 17 novembre in occasione del 47° Congresso Nazionale dell'Associazione Italiana Sommelier.
Evento senza precedenti per qualità e portata per il mondo della sommellerie, per la prima volta sarà aperto al pubblico (ingresso 20 euro, con accesso alle degustazioni) per dieci ore al giorno, con l'intento di far conoscere attraverso degustazioni libere e guidate anche ai non addetti ai lavori l'eccellenza enologica e oleicola italiana, raccontata dai produttori italiani più rappresentativi nonché da quei sommelier Ais che ogni giorno comunicano con  professionalità e passione il vino e l'olio italiano nel mondo.

Le aree tematiche e i convegni
Quattro le aree principali in cui sarà organizzato l'evento: l'area degustazione con gli espositori di vino, l'area relax & food, con degustazioni di eccellenze gastronomiche, le sale degustazioni e - nello spazio Alcatraz - un'area interamente dedicata all'olio extravergine italiano di cui Fausto Borella, presidente dell'Accademia Maestro d'olio, degustatore e docente Ais, curerà l'esposizione e la degustazione.

Particolarmente fitto il calendario dell'evento fiorentino: sabato 16 novembre alle 10 sarà l'Assemblea Nazionale ad aprire la manifestazione, con una lunghissima sessione di degustazione libera che andrà avanti fino alle 22.
Sabato sarà anche la giornata del convegno su “Clima e Vino” tenuto dal Prof. Attilio Scienza, dove si parlerà dell'incidenza dei mutamenti climatici nelle varie fasi della maturazione dell'uva e quindi sulla qualità del vino.

Domenica vanno in scena i "Wine trends"
Domenica 17 novembre (dalle 10 alle 12) grandi nomi e celebrities saranno protagonisti della tavola rotonda su “Wine Trend”: personaggi del mondo della cultura, dell'imprenditoria, della musica, dello sport che si sono innamorati del mondo del vino e che hanno compiuto la coraggiosa scelta di iniziare a produrlo nelle tenute di proprietà o acquisendo ex novo terreni su cui praticare la viticoltura.

In entrambe le giornate, alle degustazioni libere si affiancheranno due degustazioni guidate di grandi vini italiani e internazionali, due incontri con altrettanti sommelier noti per la loro professionalità che racconteranno la loro esperienza in giro per il mondo e il valore di questa professione, l'AIS Wine School, degustazioni guidate di olio extravergine di oliva e uno “Spazio Libero” a disposizione dei produttori che vorranno promuovere con eventi ad hoc i propri vini.

Premio Bonaventura Maschio e Premio Surgiva
Il Congresso includerà tra i tanti eventi in calendario anche due Wine Contest - uno riservato ai sommelier e uno a semplici appassionati e winelovers - e la consegna di due premi: il Premio Bonaventura Maschio, giunto quest'anno alla sua decima edizione - che mette in palio tre borse di studio per incentivare i giovani sommelier ad approfondire le tematiche legate al mondo della distillazione - e, per la prima volta, il Premio Surgiva alla Delegazione AIS che si sia distinta per attività innovative o particolarmente efficaci nella diffusione della cultura dell'acqua e del vino.

I visitatori del Congresso potranno acquistare i vini degustati presso i corner dedicati AIS Wine Shop. Ordinando i vini attraverso la piattaforma di e-commerce Retalco - affiancati da un operatore - potranno  ricevere direttamente e comodamente a casa il vino apprezzato ai banchi d'assaggio.

Pubblica i tuoi commenti