Fattura elettronica? Nessun problema con Menu!

Dal 1° gennaio 2019 scatta l’obbligo di fatturazione elettronica tra privati. Questo significa che le fatture verso tutti i possessori di partita Iva (imprese e professionisti), come è già avvenuto per la pubblica amministrazione, devono essere emesse con questa modalità. Una rivoluzione che coinvolge anche il mondo della ristorazione: pertanto, è fondamentale che i gestori arrivino preparati all’appuntamento, ben consapevoli delle implicazioni che la novità comporta, ma anche dei vantaggi che tale sistema assicura e, soprattutto, degli strumenti che permettono di beneficiarne.

La fattura elettronica è infatti un documento che nasce, viene trasmesso e conservato, sia dall’emittente sia dal ricevente, solo ed esclusivamente in versione digitale. Per essere valido, però, è necessario che tale documento sia generato in un formato specifico, denominato “XML”, sulla base di precise regole di compilazione (il cosiddetto “tracciato”), e che venga trasmesso al Sistema di interscambio (Sdi) dell’Agenzia dell’entrate, preferibilmente con apposizione della firma digitale.

La scelta di traghettare il sistema verso un’estensione pressoché totale della fattura elettronica (il campo degli esentati dall’obbligo è davvero minimo) deriva principalmente dalla necessità di rafforzare la lotta all’evasione fiscale mediante strumenti in grado di garantire una reale tracciabilità dei dati. Tuttavia, sarebbe sbagliato considerare l’introduzione di questa novità solo come l’ennesima complicazione creata dalla pubblica amministrazione, perché la fattura elettronica garantisce diversi vantaggi anche a chi la utilizza, tra i quali l’abbattimento dei costi e dei tempi legati alle operazioni di fatturazione e la certezza della consegna. La fatturazione elettronica si rivela dunque un buon alleato per velocizzare i tempi di gestione dell’attività e, soprattutto, per evitare alcuni annosi problemi, ad esempio che i documenti vadano persi o che il cliente finga di non avere ricevuto nulla!

Vantaggi che possono essere colti in pieno con Menu. Il software gestionale per i pubblici esercizi sviluppato da Passepartout offre infatti un servizio all inclusive per la gestione della fatturazione elettronica. Grazie a questo servizio, il gestore potrà procedere come sempre, emettendo la fattura, mentre tutto il processo, dall’applicazione della firma digitale all’emissione e alla trasmissione direttamente al Sdi fino alla conservazione (che la legge impone per un tempo di 10 anni), è gestito dall’azienda di San Marino.Una soluzione studiata per rendere la gestione dell’amministrazione del ristorante leggera, puntuale e soprattutto a norma, senza alcuna necessità di ricorrere ad altri software esterni, applicazioni complesse e lettori per la firma digitale.

Pubblica i tuoi commenti