L’Italia del fuori casa

Stringere la mano a papà Bartolucci orgoglioso del titolo di Cuoco dell’Anno del figlio Giorgio. Ricevere di buon mattino la telefonata di Davide Oldani del D’O di Cornaredo che ringrazia del premio come Ristorante di Design dell’Anno. Vedere la commozione di Marco Martini del nuovissimo The Corner Townhouse di Roma sul podio dei Ristoranti d’Albergo dell’Anno. O ancora, gioire insieme a Diego Rossi del Trippa di Milano, sul gradino più alto del podio dei Ristoranti Rivelazione dell’Anno insieme allo stellato Giancarlo Morelli e al pluripremiato Francesco Sanapo.

Sono alcune delle piccole grandi storie scritte durante e all’indomani del Dinner Gala di Barawards, il premio ai migliori bar, alberghi e ristoranti promosso da Ristoranti e Bargiornale. Nella splendida cornice del Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano, oltre 300 persone hanno celebrato gli 86 vincitori che si sono avvicendati sul palco, selezionati da 100 super esperti e votati on line da 24.000 utenti.

Al di là dei numeri, il nostro premio ha il merito di aver messo l’accento sulla passione e sulla grande professionalità che anima il mondo del fuori casa in Italia. Virtù che ormai non sono più esclusiva dei grandi centri urbani e dei soli chef stellati. Per rendersene conto basta dare un occhio alle classifiche che pubblichiamo su questo numero: da Domodossola a Polignano a Mare è uno scorrere su e giù l’Italia. Un’Italia che sa farsi valere e che guarda con ottimismo al futuro. E noi con tutti voi.

Pubblica i tuoi commenti