Lo svedese Rosengren è il miglior sommelier del mondo 2016

 

È lo svedese Jon Arvid Rosengren, di 31 anni, sommelier presso il Charlie Bird di New York, ad aggiudicarsi il titolo di miglior sommellier del mondo 2016. Rosengren ha prevalso su 61 candidati di 58 paesi (3 laureati continentali, ai quali si sono aggiunti i candidati nazionali di Svezia, Giappone ed Argentina). GVaccarini_ArvidRosengrenOKÈ questo l'esito della quindicesima edizione del Concorso A.S.I. che si è tenuto il 16,17 e 19 aprile 2016 a Mendoza, in Argentina. La finale per il miglior sommelier del mondo ha visto in passato molti italiani salire sul podio più alto: dai mitici Piero Sattanino e Giuseppe Vaccarini (nella foto a sinistra con il neo campione del mondo), tra i padri della sommellerie professionale italiana, a, ultimo in ordine di tempo, Enrico Bernardo.

Per l'Italia, quest'anno era in gara Gennaro Buono (foto a destra), salernitano, direttore e sommelier del ristorante “Il Pagliaccio” di
RomGennaro_BuonoOKa. Selezionato dall’Associazione della sommellerie professionale (Asp) Gennaro, durante le prove dei quarti di finale, ha dato del suo meglio per affermarsi nel girone successivo, senza tuttavia riuscirci. «Gennaro - spiegano all'Aspi -, congrande stupore ed una nota di delusione dei presenti, non ha superato il turno. Nulla di scandalizzante, può succedere ed è successo anche nel passato! Infatti, nel precedente concoro mondiale a Tokyo, nel 2013, il candidato giapponese ed il candidato francese, entrambi favoriti, non erano riusciti ad entrare nei quarti di finale».

Pubblica i tuoi commenti