Mai dire 17/07/1994

Il drink che proponiamo questo mese è firmato dal Quanto Basta di Lecce ed è uno dei più apprezzati della sua ultima drink list. Si tratta di un miscelato molto semplice a base di cachaça, lime, sciroppo di latte di mandorla e menta in foglie. Il cocktail è nato per promuovere una specialità poco utilizzata in Italia, ma di indubbio interesse, come la cachaça, il tipico distillato di canna da zucchero di origine brasiliana.

In questo drink è abbinato a uno sciroppo di latte di mandorla. Il latte di mandorla è molto utilizzato da Diego Melorio - secondo nella categoria “Bartender dell’anno” ai Barawards 2016, ndr - che, a sua volta, si rifà alla tipica tradizione leccese di mescolare latte di mandorla, acqua, ghiaccio insieme al caffè. Il nome del drink è Mai Dire 17/07/1994 e ricorda la sconfitta dell’Italia contro il Brasile nella finale mondiale svoltasi negli Stati Uniti.

«Né io né il mio socio Diego siamo patiti di calcio, ma ci sono traumi che nessun italiano può dimenticare...». Così spiega Andrea Carlucci, che col Quanto Basta ha lanciato nel 2013 a Lecce una nuova stagione per gli appassionati di cocktail: un locale pensato per chi è attento sia al concetto di bere sia al servizio. «Il nostro bar non è sponsorizzato da nessun brand, cerchiamo di lavorare al meglio con i prodotti che ci interessano di più  e senza vincoli. Non promuoviamo né musica, né altra forma d’arte come pittura e fotografia. Ogni evento all’interno del locale è finalizzato alla diffusione della cultura del bere».

 

Ingredienti

5 cl di Cachaca Sagatiba, 2 cl di sciroppo homemade di latte alla mandorla Fabbri, 2 cl di lime, foglie di menta

Preparazione

Shakerare tutti gli ingredienti e filtrare in un tumbler basso su ghiaccio cubo. Finire con ghiaccio tritato, ciuffo di menta e scaglie di mandorle.

Pubblica i tuoi commenti