Ogni menu, un progetto: Art Menu Factory porta in tavola il valore degli chef

Ogni menu, un progetto. «E più la richiesta vola alto, meglio è». Così Enrica Tirabassi, contitolare di Art Menu Factory, sintetizza le ragioni per cui alla loro porta bussano molti ristoratori, non solo italiani. Obiettivo: creare menu, carte dei vini e dei dessert e altri strumenti di comunicazione per ristoranti e alberghi  capaci di esaltare il valore della proposta e di rappresentare al meglio la personalità del locale. «Mettiamo a  disposizione dei clienti una gamma di materiali, colori e soluzioni produttive davvero molto ampia - spiega Tirabassi -. Ma, soprattutto, la nostra capacità di accogliere le esigenze, anche le più innovative, e di partire da queste per arrivare a un progetto condiviso e a un risultato finale in linea con le attese».

STAFFLa produzione avviene tutta all'interno della sede di Correggio (Re), dove interagiscono tecnici, grafici e artigiani per creare menu e altri strumenti di comunicazione personalizzati e di qualità artigianale.

Un esempio? «Per il ristorante Porta di Bologna abbiamo riprodotto sulle retrocopertine dei loro strumenti di comunicazione - menu principale, carta dei vini e carta dei dessert - delle stampe fornite dal cliente per illustrare le singole categorie».

Se il lavoro su misura è il cuore dell'attività di Art Menu Factory, non mancano in catalogo le soluzioni per chi si accontenta di uno strumento meno sofisticato.

«La nostra nuova  linea Flexy, ultima nata in casa Art Menu Factory  - spiega Tirabassi - è pensata proprio per cflexyhi vuole uno strumento che sia soprattutto robusto e  igienico, ma con un prflexy (2)ezzo accessibile: pensiamo ad esempio a quei locali di grandi dimensioni con molte famiglie, dove l'usura del menu è particolarmente rapida. Per loro abbiamo realizzato una linea di portamenu con il sistema di rilegatura ad alette, che permette la massima praticità nella sostituzione delle pagine interne; è disponibile in 4 formati e in una vastissima gamma di materiali e colori».

 

Pubblica i tuoi commenti