Porta in tavola l’ortica. Vedrai che successo!

ortica

I prodotti di stagione amici della salute sono sempre apprezzati, ancor di più se sono selvaggi e oggetto di foraging. Perché, dunque, non mettere in menu un piatto a base di ortica? Quest0 è proprio il periodo giusto! Potrebbe essere un risotto o anche tagliatelle verdi, o lasagne o ancora ravioli ripieni di ricotta e ortica. Perfetto anche l’abbinamento con crostacei e molluschi. Insomma, basta mettere un po’ in moto la fantasia per ottenere piatti di sicuro successo.

Trovarla non è difficile. Chi ha un giardino, di sicuro in questo periodo avrà anche l'ortica. Nessun problema, poi, a trovarla in campagna e ovunque ci sia un angolo di terreno incolto. Insomma, si dovrebbe vivere sulla Luna per non trovarla. Ma si può anche coltivare in vaso, attraverso i semi prodotti dalle spighe florali oppure trapiantando qualche piantina radicata.
Il lavoro va fatto una volta sola: dopo che avrà attecchito, l’ortica rimarrà nel vostro vaso anche dopo la sua sparizione con l’arrivo dell’inverno. Tornerà in primavera. E con lei arriveranno le nuove piantine nate dai semi distribuiti dalla pianta nei vostri vasi e in quelli dei vostri vicini.

Oltre a essere gustosa e ad avere un alto potere colorante, l'ortica è molto salutare. È particolarmente ricca di potassio, fosforo, ferro, vitamina A, vitamina C, calcio e potassio e i suoi impieghi curativi e culinari erano già noti nell’antica Grecia.

Pubblica i tuoi commenti