Presentato il sistema PassBot per ordinare al ristorante con il cellulare

PassBot

È stato presentato a Firenze, nel ristorante dei Fratelli Cuore, un sistema innovativo per ordinare al ristorante con il cellulare. Si chiama PassBot e funziona così: il cliente si siede al tavolo e riceve subito dal cameriere un codice di accesso. Lo digita sul suo cellulare e  sullo schermo gli compare un menu descrittivo, completo di foto e prezzi. Per ordinare,  gli basta cliccare sul nome del piatto e la comanda viene stampata direttamente in cucina. In pochi minuti, l’ordine viene servito al tavolo.
Sul programma ci sono altri tasti come l’opzione “note” per comunicare eventuali intolleranze o la richiesta di modifiche degli ingredienti, e il tasto “chiama cameriere” per avere assistenza immediata. Anche al momento del conto, si possono evitare le code alla cassa e chiedere il pagamento attraverso Paypal o carta di credito.
L'idea del PassBot è dell'imprenditore informatico torinese Claudio Gioiosa, titolare della software house Archynet srl. Per utilizzarlo non è necessario scaricare alcuna applicazione terza, si ordina direttamente dal tavolo del ristorante con Messenger, la messaggistica di Facebook che può essere utilizzata anche da chi non ha un profilo su Facebook.

Tutto questo non significa che il cameriere sia diventato superfluo. Liberato dalle comande, potrà seguire meglio il cliente fornendogli un servizio più accurato e notizie su come sono state fatte le pietanze, la provenienza delle materie prime, ecc. Attraverso PassBot, il cliente si risparmierà le lunghe attese tra una portata e l’altra, perché mentre degusta il primo piatto, potrà già ordinare quello che segue, senza essere costretto ad ordinare tutto in anticipo correndo il rischio di sopravvalutare la propria fame.
Dall’altra parte, il ristoratore potrà aumentare il turnover dei tavoli per gli ordini più veloci, riceverà informazioni sulle abitudini e i piatti preferiti dai clienti, potrà utilizzare maggiormente il lavoro dei camerieri per l’assistenza dei clienti, avere il loro feedback, e automatizzare completamente i programmi di fidelizzazione.

 

Pubblica i tuoi commenti