A Milano nasce Coq, nuovo locale “a tutto pollo”

Dopo la pizza, la cucina napoletana e l’hamburger, in casa Sebeto è arrivato il pollo. COQ Nice Chicken è infatti l’ultima insegna del gruppo di ristorazione napoletano, cui fanno capo le catene Rossopomodoro, Rossosapore, Ham Holy Burger e Anema & Cozze.

COQ Nice Chicken è una formula fast casual con un menu interamente a base di pollo. Il primo ristorante ha aperto i battenti a maggio a Milano, in viale Sabotino.

Il format è stato studiato da Handley Amos, managing director di Rossopomodoro, con alle spalle un lungo passato nella catena a tema pollo sudafricana Nando’s. Amos ha lavorato con un altro collaboratore di Rossopomodoro, lo chef Enzo De Angelis, per individuare i fornitori e mettere a punto le ricette. Per quanto riguarda l’ingrediente principale, la scelta è caduta sui polli italiani ruspanti di razza “collo nudo” Fileni, allevati all’aperto, a crescita lenta e nutriti con mais Ogm free.

Il piatto forte del menu è il pollo alla brace: insaporito per 12 ore nella marinatura sweet jerky, un mix originale di spezie, è cotto al momento dell’ordine e servito intero (14 euro) o a metà (7,50 euro), con due contorni a scelta.

Il resto del menu è presto detto: tre insalate, quattro specialità fritte (alette, cosce, pepite e pop corn di pollo), alcuni contorni, due piatti a base di uova e tre panini: coq-burger, club-coq (rivistazione del club sandwich) e wrap-pork, un’alternativa con carne di maiale per chi non ama il pollo. Completano l’offerta cinque salse originali fatte in casa, dolci al cucchiaio, birre artigianali e bibite della casa.

Il locale milanese ha una trentina di posti a sedere; le ordinazioni sono prese al tavolo e le bevande sono servite dai camerieri, ma il cliente si alza e va a ritirare il piatto al bancone quando viene chiamato il nome del tavolo. Il menu di COQ è anche take-away.

«Penso che il pollo diventerà in Italia un mega trend, a patto però che si usino unicamente animali allevati con saggezza – afferma Franco Manna, presidente del Gruppo Sebeto -. Faremo altre aperture, ma COQ non sarà mai una ‘catena’: anche dopo la startup non prevediamo locali da centinaia di posti perché la particolare marinatura, che dura almeno 12 ore, limit

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome