Specialisti del sotto zero

Aziende –

Le verdure surgelate Orogel soddisfano le quattro esigenze principali della ristorazione: qualità, servizio, innovazione, praticità. Con una gamma costantemente implementata

Primo produttore in Italia di verdure fresche surgelate, Orogel trae le sue materie prime dagli appezzamenti dei 2.000 soci coltivatori attivi nelle aree agricole più vocate del Paese.
Alla base del successo del gruppo c’è il costante impegno nella ricerca, nello sviluppo tecnologico, nella valorizzazione della cucina italiana e nel rispetto della natura e delle sue regole. Orogel offre sempre le migliori materie prime grazie al lavoro dei soci produttori e all’efficienza di un’organizzazione all’avanguardia che gestisce direttamente tutta la filiera produttiva.
Dai vegetali tal quali ai mix elaborati grigliati, pastellati e al forno, dai prodotti salutistici fino alle più gustose ricette italiane, Orogel presenta una vasta gamma di prodotti surgelati che soddisfano le più svariate esigenze alimentari.

Qualità e risparmio

Nel campo del food service, a supporto dello sviluppo delle referenze, la divisione Ricerca & Sviluppo Orogel opera costantemente nell’ideazione di nuove ricette che rispondano alle richieste del mercato. Ogni anno l’azienda romagnola propone tantissime novità la cui messa a punto è calibrata sulle esigenze della ristorazione: qualità, servizio, innovazione, praticità.
Grazie ai modernissimi sistemi di produzione impiegati, i prodotti Orogel consentono agli operatori della ristorazione di realizzare e completare le proprie preparazioni in brevissimo tempo, senza scarti di materie prime e realizzando significativi risparmi su acqua, energia e costi di manodopera. Da qui deriva il concetto di “Food Cost Orogel”, ossia la dimostrazione pratica alla clientela di tutti i vantaggi che Orogel offre rispetto alle preparazioni tradizionali, aggiungendovi anche l’offerta di prodotti di assoluta e certificata qualità, coltivati e prodotti in Italia e disponibili a qualità costante per tutto l’anno. Il “Food Cost Orogel” significa, quindi, per la ristorazione risparmio di tempo e di denaro e la possibilità di servire alla propria clientela ancora più qualità, gusto e sicurezza. Concetti, quelli che costituiscono il “Food Cost Orogel”, che vengono presentati direttamente alla clientela professionale dalla squadra di Chef Promoter Orogel, con una modalità che si rivela utile per sfruttare e valorizzare al meglio i prodotti in gamma.

Filiera cortissima

All’avanguardia in ricerca e innovazione Orogel lo è anche nel rispetto ambientale e nei progetti di sostenibilità. Nel 2013 l’azienda presenterà un innovativo progetto legato al rispetto dell’ambiente e della natura, abbinato alla valorizzazione del principio del “km zero”. Orogel, infatti, considera il surgelato come un prodotto a km zero, perché i suoi impianti di surgelazione sono sempre vicini ai campi di raccolta e questo fa sì che i vegetali facciano pochissima strada, e in tempi brevissimi, dal campo allo stabilimento. Inoltre, nella ristorazione il surgelato non ha sprechi in fase di lavorazione, il prodotto si utilizza completamente nella sua interezza e senza problemi di stagionalità. I surgelati si possono utilizzare in qualsiasi periodo dell’anno garantendo sempre qualità e freschezza e diventando interpreti della modernità in cucina.

Innovazione e ampliamento di gamma
A Daniele Lambertini, direttore commerciale del settore Food Service Orogel, abbiamo chiesto un'analisi dell'attuale momento della ristorazione e i progetti a breve della sua azienda.
Dal vostro punto d’osservazione quali tendenze vi sembrano in crescita nel mondo della ristorazione?
Nella maggioranza dei casi l’operatore richiede un prodotto semilavorato da completare con il tocco creativo finale dello chef. Il prodotto surgelato ha un food cost per porzione quasi sempre più vantaggioso rispetto a quello fresco, quindi, offre al ristoratore più vantaggi: alta qualità e risparmio importante rispetto al prodotto fresco. Un’altra tendenza in ascesa è la richiesta di prodotti naturali. Tutti i prodotti vegetali Orogel sono coltivati in Italia con un sistema certificato di produzione integrata e biologica, che garantisce, tra l’altro, la calibratura costante del prodotto, premessa di uniformità di cottura e che, grazie a sistemi brevettati da Orogel, garantisce una eccellente uniformità di peso al termine della cottura.
La vera sfida è, però, quella del superamento del concetto dell’asterisco nel menù del ristorante, che indica l’eventuale presenza di ingredienti surgelati. Vogliamo infatti convincere tutto il settore che l’impiego di prodotti surgelati nelle cucine della ristorazione non è premiante solo per l’operatore, ma anche per il cliente: perché si tratta di prodotti “più freschi del fresco” e che, grazie alla qualità offerta, premiano il palato.
Su quali linee state puntando maggiormente?
Sul settore vegetali, dove Orogel Food Service è la prima azienda totalmente italiana, riconosciuta per il livello di eccellenza offerto, grazie a una precisa strategia che premia la nostra “unicità” nel seguire l’intera filiera produttiva dal campo sino alla tavola.
A questo si aggiunge la linea dei nostri elaborati dove l’azienda ha portato davvero innovazione e investe ogni giorno energia: la linea dei pastellati, dove abbiamo lanciato diversi prodotti nuovi, broccoli, cavolfiori, peperoni, zucchine, i mix come il Gran fritto pastellato e il Tris pastellato.
Poi abbiamo i piatti pronti, che riservano particolare attenzione agli aspetti nutrizionali. Dal Contorno tricolore al Misto benessere, dal Contorno leggerezza al Contorno di erbette campagnole, sono tutti prodotti naturali al 100% e non conditi e che in sé incorporano gli aspetti vincenti per il mercato: servizio e soprattutto qualità. All’obiettivo qualità abbiamo affiancato quello del benessere: i nostri prodotti, tal quali o mixati, sono naturalmente ricchi di sostanze utili per l’organismo. 

Pubblica i tuoi commenti