A Bologna apre Libra, il ristorante con la nutrizionista in cucina

LIBRA

Bologna la grassa ha deciso per la dieta ma nel suo stile, senza rinunciare al piacere della tavola, e tiene a battesimo Libra, nuovo ristorante per onnivori attenti alla salute.

I piatti sono quelli della tradizione italiana, fritti compresi, riveduti e corretti dal punto di vista nutrizionale.  Ma è possibile che al momento di contare le calorie una carbonara se la possa giocare con un riso all’inglese ? Sembra di sì, se quella carbonara è stata pensata e realizzata insieme da uno chef e una nutrizionista. Lui è Giovanni Nerini, lei è Chiara Manzi, presidente di Assic (Associazione per la Scienza Nutrizionale in Cucina) e fondatrice della scuola “Art Joins Nutrition Academy”.
Sul fronte della leggerezza i due schierano materie prime realizzate con nuove tecniche di produzione salutiste. Per esempio, l’inulina, una fibra alimentare estratta dalla radice di cicoria capace di dare cremosità. È così che piatti come la carbonara possono vincere facile. E ancora cotture lente, accostamenti bilanciati e mano leggera in fatto di grassi, sale e zucchero. Il nuovo format prevede anche un personale di sala formato per aiutare i clienti a comporre un menu equilibrato capace di trasformare il pasto in un percorso di benessere.

Libra è una vera sfida per Bologna – dice Dario Chan, amministratore delegato della società – è un’evoluzione della cucina italiana che incontra il desiderio di mantenere un’alimentazione più moderna. Abbiamo recuperato una location che tanti bolognesi hanno a cuore, quella della storica tipografia Elios, per realizzare un ristorante curato in ogni dettaglio nell’ottica di offrire gusto, benessere e relax a 360°”.

Libra è di proprietà di Cdn Food & Restaurant, società del fondo italiano Paladin Capital Partners Group S.p.A, già presente da tempo nel mondo dell’alimentare sia con aziende di produzione che con altri format di ristorazione.

Sito web: http://www.ristorantelibra.it/

Pubblica i tuoi commenti