A “I Portici”, l’unico ristorante stellato di Bologna, se ne va Iacobucci e arriva Di Costanzo

di costanzo

Cambio della guardia a “I Portici” di Bologna. Ad Agostino Iacobucci succede Nino Di Costanzo. La notizia non è ancora ufficiale ma è data per scontata nell’ambiente.
45 anni, Di Costanzo è chef del Danì Maison di Ischia. Un locale aperto nella casa di famiglia da meno di due anni e già premiato con 2 stelle Michelin. Un exploit che ha replicato quello delle due stelle conquistate al Mosaico dell’hotel Manzi, sempre a Ischia.

Allievo di Marchesi e di Arzak, 17 anni all’estero, Di Costanzo appare dunque il nocchiero ideale per guidare il ristorante petroniano fino alla meta della seconda stella. Una mancanza, quella di una seconda coccarda, ritenuta grave in una città come Bologna.
Tuttavia, la futura presenza in cucina dello chef ischitano non sarebbe assidua. Sembra che executive chef sarà il giovane Emanuele Petrosino, 31 anni, allievo di Alain Ducasse e di Enrico Crippa.
Regista della staffetta è stato Riccardo Bacchi Reggiani, manager di una società che fa capo gruppo di abbigliamento Imperial di Adriano Aere ed Emilia Giberti che ha diversificato nella ristorazione.

Pubblica i tuoi commenti