Cena di gala con Ernst Knam per la cura della malattia genetica rara Glut1

glut1

Ernst Knam sarà protagonista della cena di gala “All you can eat, all you can give” che avrà luogo il 3 maggio a Milano, a Palazzo Serbelloni. A condurre la serata sarà La Pina di Radio Deejay, in veste di madrina e battitore dell’asta digitale.

I fondi raccolti andranno a un’associazione che assiste le persone affetta da Glut1, una malattia genetica rara con pesanti disturbi neurologici. Al mondo ne soffrono circa 600 persone e non esiste una cura. Ad oggi, l’unico metodo per arginare gli effetti della malattia, causata da un severo deficit di trasporto di glucosio nel cervello, è la dieta chetogena, già conosciuta anche nel mondo dello sport e del dimagrimento e pensata per modificare il metabolismo di chi la segue.
La dieta deve essere rigorosamente personalizzata su ogni malato e scopo della serata sarà proprio finanziare un progetto per la creazione di un registro di patologia per raccogliere i dati clinici dei pazienti, fondamentale per la ricerca su tutte le malattie ma in particolare per questa.

Ernst Knam è entrato in contatto con la realtà dell’Associazione Italiana Glut1 lo scorso anno realizzando un dolce 100% chetogenico, è particolarmente attento ai problemi alimentari e si dedica alla progettazione di dolci e piatti che però possano essere apprezzati e gustati da tutti.
Così Anna Tagliabue, professore ordinario di Scienza dell’Alimentazione e Direttore Centro Interdipartimentale di Studi e Ricerche sulla Nutrizione Umana, Università degli Studi di Pavia:

«La dieta chetogenica è una terapia dietetica messa a punto originariamente agli inizi del secolo scorso per curare le forme di epilessia farmaco resistente dei bambini. Negli ultimi decenni si è confermata la sua efficacia in diverse patologie e sono state create le linee guida per una corretta applicazione. La dieta è programmata per modificare il metabolismo
dell’organismo verso l’utilizzazione prevalente di grassi al punto da indurre e mantenere nel tempo una sintesi epatica di sostanze acide (corpi chetonici) che normalmente è trascurabile salvo in periodi di digiuno prolungato o di diete fortemente ipocaloriche. Per ottenere questo effetto la dieta deve essere composta prevalentemente da grassi in rapporto elevato rispetto a carboidrati e proteine. I corpi chetonici possono essere utilizzati dal cervello come carburante alternativo al glucosio e per questo costituiscono la terapia di elezione della sindrome da deficit di GLUT1 in cui è geneticamente deficitaria la sintesi del trasportatore di glucosio al cervello. La dieta chetogenica è una terapia medica che, se non correttamente applicata, può avere effetti collaterali a breve e lungo termine, per cui deve essere prescritta e controllata dal medico
».

Sulla piattaforma di Charity Stars, da metà aprile andranno all’asta 20 opere d’arte firmate da artisti e personaggi dello spettacolo (tra i quali Filippo Lamantia, Fabio Novembre, Costantino Della Gherardesca, Andrea Pirlo, Francesco Renga, Antonio Marras, Giuseppe Zanotti, Nicola Santini, Ernst Knam, Allevi, Luca Tommassini, Maria De Filippi, Ornella Vanoni…) e una serie di oggetti concessi da artisti, sportivi e prestigiosi marchi di lusso: da un corso di cucina stellato, ai memorabilia dello sport italiano, fino ad una visita di due giorni negli spazi in cui nascono gli orologi di lusso Jaeger Le Coultre, in Svizzera.

 

 

 


 

Pubblica i tuoi commenti