Per il Mipaf uova e il coniglio sono i nuovi eroi della tavola

mipaf

Ruggisce il coniglio e gli fanno eco le uova. A dar loro voce sono il Mipaf (Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali) e Ismea (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare) che hanno inaugurato la campagna “A tavola nascono nuovi eroi”.

Depliant informativi, due siti web, l’immagine di un ragazzo che corre alla velocità di un ghepardo e di una ragazza in piedi sulle ali di un aeroplano, promuovono il consumo di uova e carne di coniglio, alimenti importanti dal punto di vista nutrizionale ma non presenti come dovrebbero sulle tavole delle case e dei ristoranti. Ed è proprio in un ristorante, l’Hostaria Luce di Roma, che si è tenuta la conferenza stampa di presentazione durante la quale la Chef Ines Bertini ha preparato le 10 ricette originali a base di uova e carne di coniglio contenute nei due nuovi siti web https://super-uovo.it e https://super-coniglio.it
Per citarne qualcuna: Tuorlo Croccante Mr. Universo, Uova alla Precisa, Zabaione salutista, Insalata di Coniglio Sprint, Bocconcini di Coniglio Saporito, Coniglio Rinforzato.

Il consumo annuo italiano pro-capite di uova è 12,6 chilogrammi contro gli oltre 14 chilogrammi nel resto dell'Unione Europea. Informazioni imprecise o vere e proprie fake news sulle uova hanno creato allarmismi ingiustificati. Per esempio, è scorretto il giudizio tranchant che contengano troppo colesterolo. Andrebbe detto invece che le uova sono uno degli alimenti più completi e nutrienti e che un giusto consumo settimanale non solo non crea rischi per la salute ma può migliorare i livelli di colesterolo, aumentando quello buono e diminuendo quello cattivo. Notizie approssimative che però hanno provocato forti cali delle vendite.
Per il coniglio, invece, l'Italia si posiziona al secondo posto per produzione e consumo mondiale, subito dopo la Cina, ma il calo è costante, con circa -12% nei primi 9 mesi del 2017 per un consumo di circa 1 kg di carne di coniglio pro-capite l'anno, veramente poco in considerazione delle qualità nutrizionali e gastronomiche.

Pubblica i tuoi commenti