A Milano ora c’è UberEats, nuovo competitor nel delivery

UberEats

Dopo San Francisco, New York, Tokyo, Dubai, Londra e Amsterdam, Milano è la 44sima città al mondo a offrire UberEats, il nuovo servizio di food delivery targato Uber.  Con un’interessante novità: la consegna è gratuita e il cliente può ordinare senza limiti minimi di spesa. La vantaggiosa condizione è possibile perché i fattorini sono pagati direttamente dai ristoranti mentre Uber si limita a fornire la piattaforma per il contatto tra domanda e offerta.

Per accedere al servizio, il cliente deve scaricare dal proprio store l’App UberEats che è disponibile sia per iOs che Android. Subito potrà individuare i ristoranti, consultare i menù, geolocalizzarsi e ordinare il pranzo che arriverà entro 30 minuti al massimo.
L'applicazione UberEats è esclusivamente dedicata al delivery, non la è la stessa usata per chiamare le automobili.
Il servizio è attivo 7 giorni su 7 e finora ha raccolto cento ristoranti milanesi selezionati per offrire un ventaglio di ristoranti in grado di soddisfare le esigenze di tutti: amanti della cucina tradizionale, dello street food, vegetariani e vegani.

Pubblica i tuoi commenti