Young Chef Mystery team, siete pronti alla sfida?

C’è tempo ancora qualche giorno, per la precisione entro il 22 gennaio, per iscriversi al contest Young Chef Mistery team ideato da APCI (Associazione Professionale Cuochi Italiani), con la rivista RISTORANTI come media partner.

Se volete mettere in gioco la vostra professionalità – e siete cuochi 20-30enni – questa è una sfida che non potete mancare. Ecco di che si tratta.

I candidati devono inviare il loro curriculum e la domanda di partecipazione a info@apci.it. Verrà loro inviata la scheda tecnica da compilare con i dettagli della ricetta con la quale si candida, che deve comprendere 3 tecniche cottura: padella, forno e bagnomaria termostatico. La scheda tecnica deve essere composta da ingredienti, procedimento, calcolo nutrizionale e finanziario. È richiesta anche una foto del piatto.

Una commissione APCI sceglierà i 18 finalisti che formeranno 6 brigate, che disputeranno la finale. Entro il 29 gennaio la commissione stilerà la lista dei 18 finalisti.

La finale del contest si terrà in BIT, la Borsa Internazionale del Turismo, a Milano, dall’11 al 13 febbraio 2018. I finalisti scopriranno in loco la loro brigata e dovranno realizzare NON la ricetta che hanno inviato, ma un menu con il paniere che verrà dato in dotazione. Ogni brigata sarà composta da 3 cuochi e da un giovane e promettente studente di una scuola alberghiera (che fornirà anche 3 camerieri e un maître). In loco la brigata avrà a disposizione un paniere a sorpresa e dovrà realizzare un menu composto da 3 portate: una impiattata, una da sporzionare davanti alla giuria e un dolce al piatto. Questo menu dovrà essere realizzato per 15 coperti. Ogni squadra avrà a disposizione 150 minuti per la realizzazione del menu, servizio al tavolo e pulizia della postazione. La giuria, composta da professionisti e giornalisti del settore, farà una valutazione sulle tecniche usate e sull’impostazione della ricetta. La difficoltà sarà (anche) quella di doversi relazionare e lavorare con una brigata ignota e far scoprire il proprio talento senza oscurare gli altri, ma anzi valorizzando le professionalità di ognuno.

Il premio?  Un viaggio didattico per i 3 senior e per i ragazzi della scuola alberghiera, fornitura di attrezzatura professionale brandizzata APCI e personalizzata. Siete pronti per la sfida?

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome