Tornano i cestini da viaggio. Ma quelli gourmet di Anna Prandoni per pendolari

prandoni

Quanti sono quei pendolare che la sera, quando finalmente arrivano casa, sono impazienti di mettersi ai fornelli almeno un'ora per una buona cenetta?
Diciamolo, ben pochi. Più facile che si finisca col rinunciare al minimo sindacale della gratificazione dopo una giornata di lavoro, stress e spostamenti "su e giò per i vague" e deviare mestamente  sul cartoccio del salumiere, che tutto è tranne che un confort food.
Lo sa bene Anna Prandoni, nota professionista in ambito editoriale e gastronomico ma anche pendolare militante da vent’anni. Da qui l’idea de “iCestini”, un servizio di delivery che aspetta il pendolare in stazione con pronta la cena preparata in una cucina di alto livello, con l’executive chef di grande esperienza Fabio Zago, a capo di una brigata al completo.

prandoni -cesiniPiatti di qualità, della tradizione italiana ma con il tocco dello chef, tutti preparati in giornata, interamente con ingredienti stagionali freschi e confezionati in vaschette termosaldate.
Simsalbim: si arriva a casa e si allestisce una cenetta dopo un veloce passaggio in forno, perché le vaschette possono essere scaldate a microonde o nel forno tradizionale. E visto che sono interamente compostabili, dopo cena si possono gettare nell’umido, sia la vaschetta, sia il film protettivo.

Per ordinare, basta scegliere ciò che si desidera sul sito icestini.it da computer o smartphone dal menu del giorno e pagare con carta o Paypal. I cestini saranno proprio in stazione portati da foodcycle.

In questa fase di rodaggio, il servizio si concentra sulle stazioni ferroviarie di Milano Cadorna e Porta Garibaldi. Ma i biker del team consegnano anche in zona Porta Venezia, presso Hic in via Spallanzani.

Pubblica i tuoi commenti