Una ventata di novità

 

Editoriale

Natale con i tuoi? Un adagio forse non più al passo con i tempi alla luce delle stime diffuse di recente dalla Fipe. Dati alla mano crescono le presenze fuori casa per pranzi e cenoni, con 7,3 milioni di italiani che sceglieranno i ristoranti per il pranzo di Natale, in crescita del 2,8% rispetto allo scorso anno.
“E la spesa prevista di 308 milioni di euro per il solo pranzo di Natale - ha dichiarato in una nota stampa il presidente della Fipe Lino Enrico Stoppani - è una stima incoraggiante per il settore e per l’intera economia italiana, che segna il superamento delle incertezze registrate a novembre a seguito dei fatti di Parigi”.
Una boccata d’aria fresca non basta, tuttavia, a dare ossigeno al settore. C’è bisogno di fare bene e soprattutto la determinazione nel farlo. Valori che sembrano animare la protagonista della nostra copertina,  Martina Caruso, ventiseienne di Salina, chef dell’anno ai nostri Barawards 2015 . Una vittoria che ha preceduto  di poco anche l’assegnazione della prima stella Michelin. Occorre quindi saper cogliere le nuove tendenze  e sfruttarle. Così, se è vero com’è che il dessert cresce al ristorante, non sembra azzardato declinare l’intero menu al dolce. Accade a Milano al Tiramisù, primo sweet restaurant italiano. Nuovo, e stupendo, è anche il bistrot del quarto giudice di MasterChef, Antonino Cannavacciulo. Dove si promette una cena stellare a meno di 50 euro! Il che è già una buona notizia.

Pubblica i tuoi commenti