Vinicio Tenni interpreta Mumm

Abbinamenti –

Un risotto d’autore si sposa con un grande millesimato della Maison di Reims

Un cuoco di razza, un prestigioso champagne: connubio perfetto per dar vita ad abbinamenti di gran classe. Lo chef in questione è Vinicio Tenni, che da pochi mesi conquistato la stella Michelin al ristorante Gallo Cedrone di Madonna di Campiglio. Lo champagne è il Millésime 2004, il 55° millesimato della Maison G.H. Mumm.

Per questa esclusiva etichetta Tenni ha ideato il “Risotto alle erbe di montagna, Bagoss e Mugolio”, un abbinamento audace che solo un grande millesimato è in grado di sostenere e rendere irresistibile: le note delle erbe selvatiche risultano sostenute ed esaltate nella loro freschezza, mentre le sensazioni più amare del piatto vengono stemperate con la dolcezza della nota alcolica dello champagne.
La fresca tensione acida, firma inconfondibile dello chef de cave Didier Mariotti, smorza la grassezza del Bagoss, mentre la mineralità, le note di frutta matura e i sentori di miele e nocciole si integrano con il piatto, sottolineandone gli aromi e sostenendone la potenza e persistenza.

Una bellissima annata
La Cuvée G.H. Mumm Millésime 2004 è l'espressione di un'annata eccezionale. Il Pinot Noir, vitigno storico della Maison, costituisce la maggioranza dell'assemblaggio (70%) e dona potenza e ricchezza alla vendemmia del 2004. La vivacità del Pinot Nero è impreziosita dall'eleganza dei nobili Chardonnay (30 %), che forniscono al Millésime 2004 tutta la finezza d'Avize e di Cramant, regalando profumi di frutta gialla come albicocca e mela cotogna arricchiti da sentori di miele e di torroncino e, in un secondo tempo, accenni di brioche in cui si mescolano generosità e complessità del vino.

Pubblica i tuoi commenti