Coal Drop, l’aperitivo per i primi freddi

aperitivo Coal Drop

Si chiama Coal Drop, un drink che è realizzato sul telaio del classico Sweet Manhattan. La base è bourbon Wild Turkey 101, distillato dal retrogusto leggermente affumicato e con sentori di vaniglia e caramello, che conferisce al cocktail una piacevole rotondità. La parte dolce, in sostituzione del vermouth, è data dallo sciroppo d’acero scuro. A chiudere il cerchio, al posto delle tradizionali gocce di aromatiche bitter, il liquore al caffè Old Sailor e una punta di Fernet Branca. Questa piccola carezza pensata per la stagione fredda porta la firma di Anna Gaglione di The Racketeer di Londra.

Il suo locale si trova all’incrocio sta King’s Cross road e Frederick street, zona in cui Charles Dickens ambientò alcune celebri avventure del suo Oliver Twist. L’elegante cocktail bar, sorto al posto di un antico pub, è stato ricavato all’interno di un antico palazzo vittoriano. Il nome del drink prende ispirazione dalla Coal Drops, la struttura di mattoni e ferro che nel corso dell’epoca vittoriana permetteva di trasferire il carbone dai treni ai carri stradali. Utilizzata per la maggior parte come magazzino, ora è in fase di ristrutturazione per dare vita a un nuovo quartiere commerciale: The Coal Drops Yard. «Attraverso il mio cocktail – spiega la bartender Anna Gaglione – ho voluto rendere omaggio al presente e al passato di questa zona di Londra in fase di totale rinnovamento».

Coal Drop

Ingredienti

50 ml Wild Turkey 101

5 ml sciroppo d’acero (dark)

5 ml Old Sailor Coffee

gocce di Fernet Branca

Preparazione

Versare tutti gli ingredienti in un fixing Glass. Aggiungere ghiaccio a cubi e mescolare delicatamente. Filtrare in una coppetta cocktail e decorare con scorza di arancia.

Abbinamento

Lo chef Piercarlo Zanotti del Resort Cappuccini di Cologne (Bs) affianca a Coal Drop una crostata alle noci abbinata a un gelato al caffè e gelatina al Fernet Branca. Una sorta di “torta della nonna” rivisitata, in cui la parte croccante della pasta frolla si abbina alle noci caramellate con miele e sciroppo d’acero. In contrasto con la parte fredda e tostata del gelato al caffè, troviamo la parte balsamica e fresca data dalla gelatina al fernet.

 

 

 

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome