Un americano a Padova

L’Americano nasce come una delle numerose modalità per il servizio del vermouth.

Di Americano se ne parla già nel libro del 1907 “Il Vermouth di Torino” di Arnaldo Strucchi. L’autore della monografia scrive: “Chiamato Americano come negli Stati Uniti, vi è l’abitudine popolare di bere liquore mescolato con vermouth, amari e gin (o whisky) per formare una bevanda chiamata cocktail”. Le rivisitazioni sono tante, alcune interessanti altre più pindariche. Erica Rossi, astro nascente della miscelazione, lo propone in versione fresca, morbida, adatta a tutti i palati.

Il suo “Un Americano a Padova” è tessuto con ingredienti di facile reperibilità. All’interno del mix uniti Bitter Martini, prodotto storico della Casa Torinese, e il nuovo vermouth di Martini Riserva Speciale Ambrato.

La composizione è esaltata da gocce di bitters alla liquirizia, da una nota dolce e agrumata di gazzosa Lurisia.

In accompagnamento si suggerisce di servire del formaggio Montasio Dop e marmellata di giuggiole, un prodotto tipico dei Colli Euganei, su una cialda croccante.

 

La ricetta

Ingredienti

4 cl bitter Martini

4,5 cl Martini Ambrato

2 dash bitters alla liquirizia

Top di gazzosa Lurisia

Guarnizione: ciuffetto di finocchietto

Bicchiere: old fashioned vintage

Ghiaccio: cubo

Preparazione

Versare tutti gli ingredienti direttamente nel bicchiere su cubo di ghiaccio, mescolare delicatamente, decorare con il finocchietto.

Side di accompagnamento: servire con formaggio Montasio Dop e marmellata di giuggiole su una cialda croccante.

Tecnica di preparazione: build (realizzato direttamente nel bicchiere).

Pubblica i tuoi commenti