Il Perbellini di Isola Rizza chiude per sempre. Non solo per il Coronavirus

perbellini

Il ristorante Perbellini di Isola Rizza, una stella Michelin ma è arrivato ad averne due, chiude con l'annuncio che non riaprirà dopo l'emergenza coronavirus. Si tratta dunque di chiusura definitiva ufficialmente annunciata dalla direttrice Paola Secchi.
Il ristorante era stato inaugurato nel 1989 con Giancarlo Perbellini in cucina. Ricevette la prima stella nel 1991 e la seconda nel 2001. Una è rimasta anche dopo che, nel 2014, lo chef lasciò Isola Rizza per fondare Casa Perbellini.

perbellini
Paola Secchi

Sembra che le difficoltà preesistessero alla pandemia. Non può essere un caso che nel giro degli ultimi due mesi abbiano gettato la spugna il maître Riccardo Migotto, trasferito a Verona, e lo chef Francesco Baldissarutti che guiderà la cucina di un nuovo locale a Roverchiara. Su questo sfondo, il coronavirus ha colpito in più riprese e su più fronti: prima l’ordinanza che ha vietato battesimi e comunioni con la conseguenza perdita delle prenotazioni, poi il rinvio di Vinitaly che per il locale è un momento di grande lavoro, e infine l’ordine di chiusura per tutti i locali pubblici.

Questa malinconica vicenda conferma l’impressione che passata l’emergenza le cose non saranno più come prima. La ristorazione tornerà, su questo non c’è alcun dubbio, ma quella dei piani alti, dov'era collocato il Perbellini, dovrà forse ridefinirsi sulla scorta di nuovi progetti sui quali fin da adesso vale la pena cominciare a pensare.
Chissà, magari le nuove idee arriveranno proprio da Giancarlo Perbellini e Paola Secchi e da quanti, in questo momento, sono o si sentono nelle loro condizioni.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome