Presentata la Guida delle Soste 2017

soste

È stata presentata il 10 luglio scorso, a Eataly Smeraldo di Milano, la Guida delle Soste 2017. Il volume è l'icona materiale dell’associazione che rappresenta i migliori ristoranti di cucina italiana nel nostro paese e nel mondo ed è stampato in edizione di lusso da Mediavalue srl di Milano. La distribuzione è gratuita, destinata agli ospiti dei ristoranti delle Soste e ai frequentatori delle principali manifestazioni enogastronomiche italiane.

Giunta alla 36ma edizione, la guida vanta una tiratura è altissima, con oltre un milione e quattrocentotrentamila copie stampate ad oggi. Ma non si parla solo di carta patinata: la Guida delle Soste è anche disponibile sotto forma di App per smartphone ed è online anche per permettere ai soci di modificare autonomamente i dati e aggiungere le notizie relative al ristorante, alle promozioni e alla partecipazione agli eventi più importanti e facile da consultare.

L'associazione "Le Soste" quest’anno è arrivata a quota ottantacinque soci. L’idea originaria prese forma nel 1982 durante una cena tra ristoratori amici: alcuni tra i maggiori chef italiani stabilirono di incontrarsi periodicamente per condividere spunti e progetti sull’enogastronomia italiana d’eccellenza e rendere noti ai propri clienti i ristoranti che perseguivano quotidianamente gli ideali di cultura gastronomica, convivialità, accoglienza, cortesia e raffinatezza. Il modello di riferimento furono dal principio le grandi Associazioni francesi come Traditions et Qualité e Relais Gourmands. Da allora tanti anni sono passati, ma lo spirito di amicizia tra i diversi Soci, nonché il percorso comune teso all’alta qualità, animano ancora oggi i membri Le Soste.

Questi i nuovi soci 2017: il ristorante Christian&Manuel all’interno dell’hotel Cinzia di Vercelli con ai fornelli i fratelli Costardi; Vun all’interno dell’hotel Park Hyatt di Milano, con lo chef Andrea Aprea; Inkiostro a Parma, con lo chef Terry Giacomello; La Bandiera di Civitella Casanova (PE) con Marcello Spadone; Krèsios di Telese Terme (BN) diretto dal giovane Giuseppe Iannotti.

Pubblica i tuoi commenti