A Montecatini Terme torna Food&Book, il Festival del libro e della cultura gastronomica

 

Chef e scrittori gastronomici si ritroveranno ancora a Montecatini Terme dal 23 al 25 ottobre.  Con loro, tanti estimatori della buona cucina e del buon leggere. Tante le novità della terza edizione, la presentazione nazionale delle Guida Slow Wine 2016 di Slow Food, il primo Banco di Assaggio Nazionale delle acque minerali a cura di Adam e la cena medievale in occasione dei 700 anni della battaglia di Montecatini.
Food&Book torna  dopo il successo delle precedenti edizioni (nel 2014 oltre 5000 presenze registrate di lettori buongustai). Si conferma il concept che declina “la cultura del cibo, il cibo nella cultura”, affermando così il Festival come “il luogo unico” di presentazione e confronto su quanto di più significativo matura nel settore editoriale dell'agroalimentare, dell'enogastronomia, della storia del cibo e dei romanzi.

All’ormai consolidato format che vede alternarsi presentazioni di libri e dimostrazioni di cucina, si affiancano importanti novità, a cominciare da quello che si preannuncia essere già uno dei momenti più attesi del Festival: la presentazione di “Slow Wine 2016”, la Guida ai Vini di Slow Food, che si terrà sabato 24 ottobre, in mattinata, presso il Teatro Verdi. Seguirà la degustazione dei vini premiati. E' prevista la presenza di circa 500 produttori da tutta Italia.

Uno dei temi centrali di Food&Book è l’Acqua, una scelta che tiene conto della sede del Festival, le splendide Terme Tettuccio. Domenica 25 verrà allestito in collaborazione con Adam un originale banco di assaggi di acque minerali, provenienti da sorgenti di tutta Italia. La degustazione guidata permetterà di scoprire le qualità e le diversità delle acque, gli abbinamenti appropriati con il cibo, l'uso più corretto rispetto ai diversi stili di vita.

Grande attesa anche per la celebrazione dei 700 anni della battaglia di Montecatini che vide scontrarsi Fiorentini e Pisani/Lucchesi: nel Convento delle Benedettine a Montecatini Alto sarà organizzato un banchetto medievale.
Non mancheranno spazi interamente dedicati ai più giovani visitatori del Festival, il “Villaggio Food&Book Junior” con tanti laboratori, attività e degustazioni per bambini e ragazzi. In programma anche l’incontro nazionale di “iFood”, primo network italiano che riunisce oltre un centinaio di foodblogger italiane, un momento per discutere di un fenomeno che è diventato oggi una realtà consolidata, punto di riferimento per appassionati ma anche esperti di food.
Confermate anche in questa terza edizione le cene con gli chef e “A tavola con lo scrittore”: saranno una decina in tutto gli appuntamenti per assaggiare “piatti firmati” o per cenare e pranzare insieme allo scrittore del cuore. E naturalmente tanti libri.

Pubblica i tuoi commenti