Dieci nuovi soci per Le Soste. Nella guida 2018 sono 94

Le Soste

È stata presentata a Milano, nel segno di Gualtiero Marchesi, l’edizione 2018 della guida "Le Soste". Presentando i nuovi soci, Claudio Sadler, presidente dell'associazione, ha ricordato Marchesi e il suo ruolo nella nascita dell’associazione, con questa parole: “Trentasei anni fa, una riunione al Ristorante Gualtiero Marchesi, allora in via Bonvesin de la Riva, ha cambiato le sorti della cucina italiana. In quel cenacolo nacque l’idea di promuovere l’alta cucina attraverso la creazione di una mappa del buono e del bello, unendo in una rete comune le migliori individualità. Oggi sono felice di veder crescere l’Associazione e di presentare ufficialmente i nuovi membri”.

L'associazione ora conta novantaquattro ristoranti, 10 in più rispetto al 2107. La 10 new entry sono:

Al Ferarut di Rivignano (UD) - Chef Alberto Tonizzo

Ca’ Vittoria di Tigliole d’Asti (AT) - Chef Massimiliano Musso

Cinque Enrico Bartolini & Le Soste @ FICO Eataly World Bologna – Chef Salvatore Amato

Dolce Stil Novo di Venaria Reale (TO) - Chef Alfredo Russo

Dolomieu Ristorante di Madonna di Campiglio (TN) - Chef Enrico Croatti

Il Falconiere di Cortona (AR) - Chef Silvia Baracchi

Il Saraceno di Cavernago (BG) - Chef Roberto Proto

La Buca di Cesenatico (FC) – Patron Stefano Bartolini

Oseleta – Villa Cordevigo di Cavaion Veronese (VR) - Chef Giuseppe D’Aquino

Seta di Milano - Chef Antonio Guida.

 

 

 

Pubblica i tuoi commenti