Marr chiude in attivo il 2015. Dividendo di 0,66 euro

 

l’Assemblea degli Azionisti di  Marr s.p.a., società leader in Italia nella commercializzazione e distribuzione di prodotti alimentari al Foodservice, ha approvato il bilancio d’esercizio 2015 deliberando la  distribuzione di un dividendo lordo di 0,66 Euro per azione (erano 0,62 Euro nel 2014).
I ricavi totali nel 2015 sono pari a 1.481,0 milioni di euro, rispetto ai 1.441,4 milioni del 2014. In crescita anche la redditività operativa con l’Ebitda  che sale a 105,7 milioni di euro (101,8 nel 2014) e l’EBIT che sale a 89,1 milioni (85,7 nel 2014).
L’utile netto consolidato ha raggiunto i 58,1 milioni di Euro rispetto ai 51,1 del 2014. Al 31 dicembre 2015 l’indebitamento finanziario netto è stato pari a 164,5 milioni di Euro (176,7 a fine 2014), mentre il patrimonio netto consolidato ha raggiunto i 271,8 milioni di Euro (254,3 milioni di Euro al 31 dicembre 2014).

Nei primi tre mesi dell’anno, seppure poco significativi per il loro contributo all’intero esercizio, i ricavi per vendite del Gruppo Marr si sono confermati in crescita. In particolare, continua il positivo andamento nella principale categoria dei clienti dello “Street Market (ristoranti e hotel non appartenenti a Gruppi o Catene) che ha beneficiato anche dell’effetto della Pasqua in calendario nel 1° trimestre (nel 2° trimestre nel 2015); mentre le vendite ai clienti del “National Account” (operatori della ristorazione commerciale strutturata e della ristorazione collettiva) pur risentendo degli effetti legati alla riduzione delle forniture dirette agli Enti Pubblici attuata nel corso del 2015, hanno evidenziato in marzo un trend di recupero nonostante l’impatto negativo della Pasqua, che ha penalizzato le vendite agli operatori della ristorazione collettiva.

Il 4 aprile scorso Marr s.p.a. ha sottoscritto l’acquisto del 100% delle quote della De.Al. srl, società abruzzese operante nella distribuzione alimentare al Foodservice con il marchio “Pac Food”.
De.Al., con oltre 60 milioni di Euro di vendite nel 2015, è realtà leader del suo territorio nella distribuzione alimentare agli operatori indipendenti della ristorazione extra domestica (clienti classificati nel segmento Street Market del Gruppo Marr).
Con l’acquisizione di Da.Al, il Gruppo Marr potrà disporre di un moderno centro distributivo di oltre 7 mila metri quadri coperti localizzato ad Elice (Pescara), che andrà a rafforzare la presenza di Marr nel medio adriatico, migliorando il servizio ai propri clienti.
Marr si potrà inoltre avvalere delle competenze della famiglia Mascaretti che ha fondato De.Al. all’inizio degli anni ’90 e che continuerà ad operare con un accordo di collaborazione all’interno del Gruppo Marr.
L’operazione, che ha ricevuto l’assenso da parte dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e i cui effetti hanno decorrenza dal 4 aprile, prevede un prezzo per l’acquisto del 100% della DE.AL. Srl di 36 milioni di Euro - di cui il 50% viene pagato al closing e il resto in due rate di pari importo a 12 e 24 mesi – oltre alla disponibilità del centro distributivo di Elice, mediante apposito contratto di locazione della durata di 6 anni più ulteriori 6, con l’opzione per il rinnovo di altri 6 anni.

L’Assemblea  ha inoltre:

  • Confermato nella carica di Amministratore Antonio Tiso, già cooptato dal Consiglio di Amministrazione del 13 novembre 2015. Il curriculum vitae di Antonio Tiso, che ha dichiarato di non possedere azioni Marr alla data odierna, è disponibile sul sito internet della società (www.marr.it).
  • Ha conferito l’incarico per la revisione contabile alla società di revisione PricewaterhouseCoopers s.p.a. relativamente agli esercizi dal 2016 al 2024.
  • Esaminato e approvato, ai sensi del comma 6 dell’art 123-ter del DLgs 58/1998, la Relazione sulla remunerazione.



 

Pubblica i tuoi commenti