Nelle comande si fa strada l’antipasto

In netta crescita il numero di entrée servite nella ristorazione nel 2011 secondo le rilevazioni del panel Crest di Npd (+11,1%). Una scelta dettata dal desiderio di risparmiare dei consumatori: così gli stuzzichini prendono il posto del primo e/o del secondo

Stuzzichini, salumi, olive e “compagnia masticante” guadagnano spazio sulle tavole dei ristoranti e negli ordini dei clienti. A rivelarlo con evidenza è il panel Crest di Npd Italia, che misura le occasioni di consumo e la loro composizione nel mondo del fuori casa.

Nel 2011, il numero di visite con antipasto nel Full service (cioè nella ristorazione) è infatti cresciuto dell’11,1% a 150 milioni; ben 15 milioni in più rispetto all’anno precedente. L’incidenza, tuttavia, resta piuttosto bassa (e stabile nel tempo): solo in 8 casi su 100 l’ordine al ristorante prevede anche l’antipasto.

Stuzzichini e salumi piacciono sempre
Una precisazione è doverosa: nelle rilevazioni Crest/Npd, in realtà, l’antipasto è una voce non contemplata. Abbiamo quindi racchiuso all’interno di questa categoria tutte le tipologie di prodotto che riteniamo affini: stuzzichini, salumi/affettati, olive ecc. Proprio queste tre categorie sono, nell’ordine, quelle con la penetrazione maggiore nelle visite del comparto Full service.
Gli acquirenti di questo tipo di portate sono in primo luogo i consumatori adulti: il 55% di chi li ha ordinati, infatti, si colloca nella fascia d’età dei maggiori di 35 anni.

«È interessante notare - spiega Matteo Figura, responsabile della business unit Food Service di Npd Italia - come le categorie di prodotto tipiche dell’antipasto trovano ampio spazio anche nel Quick service, soprattutto nell’area dell’aperitivo e dello snacking».

Effetto sostituzione

Nel comparto della ristorazione, la riduzione del numero di portate ordinate - legato alla volontà dei consumatori di contenere la spesa piuttosto che rinunciare a occasioni di uscita - ha colpito portate accessorie come i dolci e i dessert ma non gli antipasti. La ragione è presto detta; così come gli aperitivi si affermano come sostitutivi della cena, gli antipasti - generalmente più economici - prendono sempre più spesso il posto di un primo o di un secondo.

Pubblica i tuoi commenti