Quattro regole per crescere sani

Gestione –

Non smettere mai di migliorarsi e di innovare, svolgere il proprio ruolo con responsabilità senza cercare alibi o scuse, esercitare la leadership e saper attribuire le priorità portando a termine i compiti che ci si è prefissati: chi rispetta questi principi va lontano

Sono numerose le condizioni che favoriscono lo sviluppo e la crescita di una piccola impresa. Di seguito offriamo alcuni suggerimenti che, se applicati con sufficiente determinazione e costanza, vi consentiranno di fare grandi passi in avanti:
1. Innovare. Significa mutare aggiungendo elementi nuovi. La base di partenza è conoscere bene il proprio lavoro, farlo meglio degli altri e saperlo presentare con efficacia. Andate a mangiare dai vostri concorrenti e osservate cosa fanno bene e cosa meglio di voi. Non cadete nella tentazione di guardare solo le pecche: facendo così giustificherete le vostre mancanze e non farete innovazione. Innovare è frutto di un atteggiamento mentale, un inclinazione a trovare sempre nuovi punti di vista.

2. Essere responsabili. Responsabilità è la condizione di dovere rendere conto di atti, avvenimenti e situazioni in cui si ha un ruolo determinante; sono gli impegni e gli obblighi che derivano dalla posizione che si occupa, dai compiti, dagli incarichi assunti. Il ristoratore è responsabile di ciò che fa e anche di ciò che non fa o omette di decidere. Quando si cerca un alibi, una scusa o dei colpevoli (“Quel cameriere è incompetente”), non si fa altro che dichiarare la propria incapacità ad assumersi responsabilità (Chi lo ha assunto? Chi non lo ha corretto? Chi non lo ha formato?).

3. Comandare. Tutte le organizzazioni hanno un capo, anche le squadre di calcio, anche... un branco di lupi. Alla domanda “chi comanda” spesso nasce imbarazzo e si usano parole come team, gruppo e leadership. Comandare significa imporre con autorevolezza la propria volontà. Il comando richiede coraggio e forza per assumere le proprie responsabilità.

4. Saper dare priorità. Date delle precedenze in base al merito o all'importanza. Quando si pensa che sia tutto importante, ci si ritrova con una montagna di cose da fare e la sensazione di non riuscire a fare tutto genera insoddisfazione e stanchezza. Fate un elenco, ordinatelo per importanza e ogni giorno portate a termine cinque priorità.

Pubblica i tuoi commenti