Villa Sparkling Menù, vince Bartolini

Eventi –

Il piatto dello chef del Devero vince la X edizione del premio organizzato dall’azienda Agricola Villa, produttori di Franciacorta

Parlare di “bollicine” a tutto pasto oggi non suona poi così strano. Ma solo una quindicina di anni fa i vini spumanti erano riservati alle occasioni speciali, per brindare a fine pasto, nelle ricorrenze e festività. Proprio per mettere in luce le grandi potenzialità dei vini spumanti l'azienda Villa di Monticelli Brusati, in Franciacorta, dieci anni fa ha ideato il premio Villa Sparkling Menù.
Un premio che ha lo scopo di trovare il connubio perfetto fra i vini dell'azienda e i piatti di esperti chef professionisti, studiati appositamente per l'abbinamento con i vini Villa.

Cuochi da tutta Italia
In un decennio si sono cimentati nella gara professionisti da tutta Italia, che hanno saputo dimostrare come questi pregiati Franciacorta ben si abbinino ai funghi o al baccalà, alle saporite provole come ai ricci di mare, ai piatti poveri e alle erbe selvatiche così come a quelli della tradizione italiana e perfino alle spezie esotiche.
All'edizione 2013 del Villa Sparkling Menù, quella del decennale, dopo un'attenta selezione dei piatti che si sono candidati al premio - effettuata con la collaborazione degli esperti giornalisti Luigi Cremona e Alberto Schieppati - sono stati selezionati i 5 piatti finalisti: Patata soffice, uovo e uova (Enrico Bartolini, Devero Ristorante); Ravioloni di tinca ripiena con burro di malga e formaggella (Ennio Zanoletti, Hostaria Uva Rara, Monticelli Brusati); Spaghetti cacio e pepe (Enrico Braghese, Zì Rico, Palestrina); Rana pescatrice in salsa di spezie tostate (Gagan Nirh, ristorante Tabla, Lugano); Cestino di pasta fillo ai frutti rossi (Teresa Buongiorno, ristorante Già Sotto l'Arco, Carovigno).

Bollicine dall'antipasto al dessert
Ogni piatto aveva il suo abbinamento ottimale con i vini Villa: Franciacorta Emozione Brut Millesimato per Bartolini e Zanoletti; Franciacorta Rosé brut Millesimato per Braghese e Nirh e per finire Villa Franciacorta Rosé Demi-sec per l'unica signora in gara.
Con una cena di gala le ricette sono state proposte ad un parterre di ospiti e giornalisti specializzati e a risultare vincente, sia pure con breve differenza punti, è risultato il piatto di Enrico Bartolini: una morbida crema di patate cosparsa di capperi tritati, uova di salmone Balik e zabaione salato. Un piatto in cui la rotondità piacevolmente sapida e minerale del piatto si sposava alla perfezione con la freschezza del Villa Franciacorta Emozione Brut Millesimato.

Nella foto: il piatto vincente

Pubblica i tuoi commenti