Alma diploma i manager della ristorazione

Formazione –

Si è conclusa brillantemente la seconda edizione del Corso Manager della Ristorazione di Alma, La Scuola Internazionale di Cucina Italiana di Colorno. Ventidue i neo Manager già inseriti nel mondo del lavoro

Ventidue neo diplomati, subito inseriti nel mondo del lavoro. È il brillante risultato a chiusura della seconda edizione del Corso Manager della Ristorazione di Alma, La Scuola Internazionale di Cucina Italiana di Colorno. A parlarne con soddisfazione è Emanuele Gnemmi, Responsabile dei sistemi didattici di Alma e Direttore del corso Manager della Ristorazione.

Investire sul proprio futuro
«È risaputo ormai - dice - che per ricoprire ruoli manageriali, in qualsiasi ambito, è imprescindibile seguire un percorso formativo che consenta l'acquisizione di conoscenze e competenze indispensabili per governare il business e i cambiamenti del mercato.
Nel campo della formazione, e in particolare per quella legata al mondo della ristorazione, resta ancora da superare il pregiudizio, da parte di molti, che anche solo una buona pratica sia sufficiente per poter svolgere il mestiere e per gestire le attività di settore.
Qualcosa sta cambiando! I giovani che vogliono entrare in questo mondo, o che da poco ci sono entrati  per aver intrapreso attività proprie o per aver seguito le orme della famiglia, avvertono invece l'esigenza di essere adeguatamente formati per poter rispondere ai bisogni di un mercato in continua evoluzione e sempre più esigente.
Per rispondere a tali richieste è necessario perseguire due obiettivi. Da una parte costruire dei percorsi formativi in grado di anticipare piuttosto che inseguire i cambiamenti; dall'altra favorire una formazione continua e programmata e non episodica per potenziare la crescita professionale della persona, allargata sia a contenuti di carattere teorico sia all'acquisizione di abilità tecnico/pratiche». Insomma, la formazione deve essere vista come il migliore investimento che ognuno possa fare, anche se ovviamente ha un costo.

Coniugare lavoro e formazione
«Da qui la necessità di scegliere un percorso formativo che possa rispondere al meglio alle proprie esigenze. Quelle formative innanzitutto, ma anche legate alle modalità di erogazione della formazione e al tempo che si può dedicare allo studio senza tralasciare il lavoro.
Il percorso formativo Manager della Ristorazione di Alma, giunto con successo ormai alla terza edizione, risponde a pieno a tutte queste esigenze. Coniuga la formazione d'aula, erogata da docenti accademici insieme ai più importanti professionisti del settore (questo per rendere immediatamente concreti tutti i concetti teorici esposti), alla formazione a distanza. Le lezioni residenziali si svolgono due giorni consecutivi alla settimana nelle aule della Reggia di Colorno e la parte restante della formazione si effettua da casa, nei tempi definiti dallo studente stesso in relazione ai propri impegni».
Da sottolineare che  le lezioni sono spesso arricchite da interventi di personaggi del mondo della ristorazione e dell'impresa e da visite guidate in aziende del settore. Durante il corso si portano avanti tanti progetti proposti per sviluppare l'apprendimento cooperativo.

Prosegue Gnemmi: «Gli studenti che hanno frequentato le prime due edizioni del corso possono ricondursi a queste tre tipologie: professionisti della ristorazione (di sala o di cucina) che da molti anni lavorano nel settore e che desiderano fare il cosiddetto salto, passare cioè dall'ambito operativo all'ambito gestionale; ristoratori o imprenditori che pur governando con successo la propria impresa sentono la necessità di strumenti diversi per poter gestire il proprio business e i cambiamenti; figli di ristoratori imprenditori che spesso, anche dopo aver conseguito una laurea, sentono la necessità di una formazione mirata per la gestione delle proprie attività di famiglia e per apportare un contributo e novità. È fondamentale quindi, considerata l'eterogeneità dei partecipanti, selezionare un gruppo che possa al suo interno diventare strumento stesso di formazione. Non basta più infatti la formazione erogata in modo diretto per il successo di un percorso formativo, è indispensabile sviluppare tutti quegli strumenti di apprendimento sociale e cooperativo che possano dar valore a quanto l'aula sviluppa ogni giorno.
Il risultato che abbiamo ottenuto in questi anni è per noi indice di successo: studenti assunti ancor prima di iniziare lo stage; studenti che vedono modificato il proprio percorso formativo di stage in contratti di lavoro; imprenditori che affermano che “la partecipazione al corso ha cambiato la loro vita professionale e ha aperto nuove strade”».

Nuovi corso a settembre
Il Corso Manager della Ristorazione Alma, della durata di 9 mesi, si rivolge a figure professionali già in possesso di un solido know-how enogastronomico, come cuochi, pasticceri, sommelier, ristoratori, albergatori, e mira a formare professionisti di alto livello, quali Manager del Food & Beverage, consulenti, tecnici e direttori generali di imprese della ristorazione con le competenze necessarie a un'organizzazione efficace e strategica, adeguata a un mercato sempre più competitivo.
Il piano didattico si struttura in sei aree tematiche - organizzazione e tecnica, legislazione della ristorazione, cultura del prodotto e dell'ambiente, gestione delle risorse umane, gestione d'impresa ristorativa, marketing e orientamento al cliente - articolate in 14 discipline, affrontate secondo il metodo duale che associa docenti e professionisti della ristorazione.

Il percorso, studiato per consentire ai professionisti di proseguire con la propria attività lavorativa anche durante il periodo di formazione, integra 300 ore di lezioni frontali con 200 ore di lezioni a distanza, uscite didattiche nelle più significative realtà aziendali e due mesi di stage finale.

Per informazioni sul Corso Manager della Ristorazione Alma, la cui terza edizione partirà il 23 settembre 2013, si può consultare il sito www.foodandbeveragemanagement.it oppure contattare la Sig.ra Laura De Rosa, Responsabile Servizio Assistenza Studenti, al n. 0521- 525215, e mail laura.derosa@scuolacucina.it

Pubblica i tuoi commenti