A Terra Madre Salone del Gusto c’è FoodMOOD, una grande opportunità di business per le aziende

All’edizione 2016 di Terra Madre Salone del Gusto la ciliegina sulla torta sarà FoodMOOD, una business area rivolta alle aziende della filiera agro-alimentare.  Per la prima volta, la più importante manifestazione internazionale legata alla cultura del cibo significherà anche opportunità di business per le imprese italiane della filiera agroalimentare concentrate in una nuova area professionale. Saranno cinque giorni di B2B, innovazioni tecnologiche, presentazioni di nuovi prodotti e conferenze. FoodMOOD è un progetto ideato dalla Camera di Commercio di Torino e organizzato con l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche. Sarà un evento dinamico, ricco di iniziative e servizi utili, articolate intorno a quattro attività principali:
FoodMOOD prevede quattro aree di attività che si terranno dal 22 al 26 settembre, con l’eccezione di HiTechMOOD che durerà due giorni. Eccole nei particolari:

1. MarketMOOD
In cinque giorni di incontri B2B, le imprese espositrici di Terra Madre Salone del Gusto, quelle selezionate dalla Camera di commercio di Torino (tra cui i Maestri del Gusto) e dalle associazioni di categoria, incontreranno operatori buyer dei settori ristorazione, catene alberghiere, GDO, piccola e media distribuzione, aziende di e-commerce e di import-export.

2. FreshMOOD
Questo spazio, pensato per start up dei tre atenei Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, Università degli Studi di Torino e Politecnico di Torino, sarà dedicato alle presentazioni di idee imprenditoriali e progetti innovativi, rivolte a potenziali partner e investitori.

3. TalkMOOD
Sarà il luogo dove per cinque giorni si terranno incontri e dibattiti riservati a operatori professionali e studenti universitari, realizzati in stretta collaborazione tra Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, Università degli Studi di Torino e Politecnico di Torino. Gli appuntamenti saranno articolati in tre macro temi: il 22 e 23 settembre “Cibo e Innovazione“, il 24 settembre “Valorizzazione del territorio: promozione di modelli economici sostenibili” per finire il 25 e 26 settembre con “Rinnovare la tradizione per l’alimentazione e la gastronomia del futuro”. Completeranno il programma alcune conferenze organizzate in collaborazione con aziende partner, fondazioni e istituzioni.

4. HiTechMOOD
Durerà due giorni, dal 22 al 23 settembre, e sarà dedicato agli incontri B2B tra aziende tecnologiche e buyer nazionali e internazionali del settore Food & Beverage. Le aziendeseller avranno a disposizione uno spazio in cui presentare i propri prodotti o servizi nelle tecnologie per la trasformazione, produzione e lavorazione, per la distribuzione, la logistica, l’e-commerce e il packaging. La selezione delle aziende tecnologiche si baserà sul grado di innovazione dei prodotti e servizi offerti, sull’attenzione posta sulla sostenibilità ambientale, sociale ed economica lungo l’intero ciclo di vita e sulla capacità di valorizzare e tutelare il patrimonio gastronomico.

FoodMOOD è l’ingrediente business che mancava – ha dichiarato Guido Bolatto, Segretario Generale della Camera di Commercio di Torino. – Nell’ambito di Terra Madre Salone del Gusto, con l’Università di Scienze Gastronomiche e d’accordo con Slow Food, abbiamo voluto creare l’occasione per le imprese torinesi e italiane di incontrarsi per concludere scambi commerciali o tecnologici, ma anche per proporre o scoprire tutto ciò che consente a un’azienda di innovarsi nella qualità e nella sostenibilità. Invitiamo quindi le imprese della filiera agro-alimentare, dalle più piccole alle grandi, a iscriversi subito a Food Mood per partecipare come seller o come buyer o per presentare prodotti, servizi o buone pratiche.”

FoodMOOD nasce con il contributo fondante dell’Università di Scienze Gastronomiche e si propone di dare spazio a tutti quei progetti di innovazione nelle varie filiere agroalimentari e renderle patrimonio disponibile per i processi di rinnovamento qualitativo delle aziende, con particolare attenzione ai temi della sostenibilità. – ha spiegato Silvio Barbero, Vice Presidente Università degli Studi di Scienze Gastronomiche – Per l’Unisg è inoltre molto importante la fruttuosa collaborazione instaurata con gli altri atenei PoliTO e UniTO. Ci auguriamo infine che lo spazio dedicato alle start up sia un’utile palestra per gli studenti.”

Lo spazio Food MOOD, puntando su scambio, dialogo e nascita di nuove relazioni tra i protagonisti di Terra Madre Salone del Gusto, rappresenta in pieno la dinamicità e l’innovazione cari alla nuova impostazione dell’evento. – ha commentato Roberto Burdese, Amministratore Delegato Slow Food Promozione srl – L’area, con attività differenziate, sviluppa le relazioni B2B, pilastro irrinunciabile della manifestazione che mai come quest’anno necessita di un luogo dedicato. Inoltre organizzarlo in collaborazione con la Camera di commercio di Torino, storico partner del Salone del Gusto, e l’Università di Scienze Gastronomiche, rappresenta la migliore garanzia di successo per quest’area e pone le basi per interessanti prospettive future.”

Come iscriversi

Per partecipare a FoodMOOD le imprese possono iscriversi su www.food-mood.it dove la piattaforma online consentirà di creare un’agenda elettronica di incontri business to business.
Registrandosi e compilando il proprio profilo, le imprese potranno visualizzare la lista dei partecipanti, chiedere e accettare appuntamenti one-to-one, gestire le loro presentazioni aziendali, le loro disponibilità di tempo e i loro incontri in autonomia, inserendo automaticamente in agenda il maggior numero possibile di appuntamenti.
L’accesso all’area B2B per i buyer è gratuito, mentre per i seller la quota di partecipazione è differenziata a seconda del B2B scelto: per esempio è più bassa per le start up dell’area FreshMOOD rispetto a quella per le imprese che si iscrivono a HITechMOOD, mentre una quota molto contenuta è prevista per le imprese espositrici del Salone o selezionate dalla Camera di commercio, che si iscrivono come seller nel B2B MarketMOOD.

La Segreteria organizzativa di FoodMOOD è a disposizione per qualsiasi informazione.  Relativamente alle attività B2B e all’attività congressuale è possibile contattare Eleonora Pozzi (e.pozzi@food-mood.it tel. 335 6609514) o Silvia Bigarella (s.bigarella@food-mood.it tel. 345 2598053).

 

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome