Oleificio Zucchi amplia la gamma

Aziende –

Le nuove strategie di sviluppo dell’azienda mettono al centro l’horeca e l’olio d’oliva con un’ampia gamma di novità che abbracciano specialità classiche e biologiche

La nostra industria alimentare è fatta di tante realtà che vantano una lunga e solida tradizione imprenditoriale a livello famigliare.
Una di queste è l’Oleificio Zucchi di Cremona, la cui attività risale al 1810: allora gli Zucchi erano una famiglia di torchiatori del Lodigiano che aveva deciso di puntare su un’attività artigianale di estrazione dell’olio di semi per uso alimentare.
Una scelta illuminata visto che oggi, dopo oltre due secoli di attività, sono diventati i rappresentanti di un dinamica industria olearia che si sviluppa alle porte di Cremona su una superficie di 80mila mq (l’oleificio ha realizzato nel 2013 un fatturato vicino ai 170 milioni di euro).
Sotto la guida di Giovanni Zucchi, attuale amministratore delegato, l’azienda ha recentemente dato un ulteriore slancio alla linea degli oli d’oliva, vista come naturale completamento delle linee degli oli di semi e degli aceti.
Linee che oggi sono tutte contraddistinte da un nuovo logo aziendale e, per quanto riguarda le gamme d’oliva, da un innovativo packaging che è stato realizzato partendo dal concept “i profumi dell’ulivo”. La grafica ha tradotto il concetto di profumo come un ricordo o un sogno e, dunque, in un’immagine che si è concretizzata nel tratto dell’acquerello.

Puntare a horeca e gdo
Il restyling ha come obiettivo ampliare la presenza dell’azienda nella gdo e nell’horeca sia in Italia, sia sui mercati esteri; al contempo, l’oleificio continua a presidiare il mondo delle marche commerciali, ambito in cui è fornitore leader sin dal secondo dopoguerra.
Giovanni Zucchi spiega così la ratio dell’operazione: «Il nostro obiettivo è offrire prodotti che rispecchino la nostra expertise a 360 gradi negli oli alimentari, comunicando a clienti e consumatori un “saper fare bene” che nasce da un’esperienza di oltre due secoli nel settore oleario. Desideriamo che il prodotto Zucchi trasmetta valori di affidabilità e competenza, ma anche passione e ricerca della qualità che si concretizza nella scelta delle migliori materie prime, nella creazione dei migliori blend, nell’innovazione dei processi produttivi e in una struttura aziendale che affonda le sue radici nell’etica, nel rispetto dell’ambiente e nella sicurezza».

Assortimento per ogni cucina

Il nuovo assortimento nella gamma oliva oltre ai classici Extravergine di oliva, Olio di oliva, Olio di sansa, propone un Extravergine di oliva Dolce Fruttato, un Extravergine biologico, e i due “top di gamma”: l’Extravergine 100% italiano e l’Extravergine 100% italiano biologico. Non manca, inoltre, un’ampia gamma di nuovi oli aromatizzati (EVO aromatizzato al peperoncino, al tartufo bianco, al limone, all’arancia, solo per citarne alcuni).
Per la linea semi, la gamma si compone di oli di girasole, mais, soia, arachide e prodotto per friggere. A queste referenze si aggiungono gli oli di semi biologici (girasole, mais, lino e prodotto per friggere) e gli oli di semi “speciali” (zucca, sesamo, avocado, vinacciolo). Inoltre, della rinnovata offerta fanno parte gli aceti sia di vino - bianco e rosso -, sia di mele e balsamico di Modena Igp. Si tratta, dunque, di un portafoglio prodotti completo e ideale per ogni tipo di cucina.

Pubblica i tuoi commenti