Caffè Moak, una proposta a misura di ristorante

L’azienda siciliana propone miscele classiche e in cialda, frutto di una politica di qualità globale: dalla scelta dei caffè alla formazione.

La qualità è il “pallino” di Giovanni Spadola, imprenditore siciliano del caffè, che proprio su questa filosofia ha costruito e fatto crescere Moak e alla quale ha educato i suoi figli, oggi impegnati in azienda.
Per assicurare la qualità ai propri clienti Moak ricerca in giro per il mondo (dal Brasile al Costarica, da Santo Domingo all'India) i migliori caffè e li sottopone a tostatura singola e specifica, unendoli solo alla fine per creare miscele che esaltino e rispettino le caratteristiche e le differenze del caffè crudo. Sempre per ottenere un risultato qualitativamente eccellente, l'azienda di Modica (Rg) si è dotata di un laboratorio chimico interno che quotidianamente effettua analisi sul caffè crudo e sulle miscele prodotte.
Alla ristorazione Moak mette a disposizione un'offerta diversificata, partendo dal principio che ogni locale deve fare scelte coerenti con le proprie caratteristiche e il proprio posizionamento.

L'alta ristorazione richiede miscele e servizi speciali
La linea top, Horeca Deluxe, si compone di tre miscele, Aromatik, Stella e Special Bar, molto pregiate e aromatiche e con una bassa percentuale di caffeina, ottimale per un caffè che si consuma alla fine del pasto.
La più pregiata è Aromatik, 100% Arabica, da cui si estrae un caffè dal gusto raffinato, lievemente acido e dolce insieme. Dato il carattere esclusivo di questa miscela Moak le ha dedicato una sorta di corredo, che comunica i plus di Aromatik già dall'insegna e dall'immagine.
Stella e Special Bar sono due miscele più semplici da estrarre e lavorare, ma ugualmente connotate da alte percentuali di Arabica, buona aromaticità e persistenza.

Caffè come cultura
Per la famiglia Spadola il caffè non è soltanto impresa (che dà lavoro a un centinaio di persone), è anche passione.
Lo dimostrano due iniziative che Moak ha promosso e porta avanti (rispettivamente da 11 e 7 anni) con immutato entusiasmo.
Si tratta di due concorsi che, in ambiti diversi, celebrano il valore anche culturale del caffè: Caffè letterario Moak, concorso di narrativa aperto a racconti inediti sul caffè (inteso come bevanda, ma anche come luogo d'incontro), e CortoMoak, originale concorso internazionale di cortometraggi.

Pubblica i tuoi commenti