Jeunes Restaurateurs d’Europe d’Italia a sostegno della ricerca

Sabato torna l'iniziativa di AIRC (Associazione Italiana Ricerca Cancro)  per raccogliere fondi destinati alla ricerca, affiancata da un partner d’eccezione: i JRE (Jeunes Restaurateurs d’Europe) italiani, che mettono a disposizione, scaricabili dal sito, tante ricette gustose e salutari.

«Creatività e innovazione, memoria e territorio, talento e passione: sono alcuni degli ingredienti - ha spiegato Andrea Sarri, presidente JRE - comuni a tutti i Jeunes Restaurateurs d’Europe. Sentiamo molto la responsabilità di quello che proponiamo ai nostri clienti, la cucina per noi è una modalità espressiva che deve saper coniugare gusto, piacere e benessere. Per questo abbiamo accettato con entusiasmo di essere al fianco dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro per ribadire i principi di sana alimentazione e per sostenere il lavoro dei ricercatori che ogni giorno cercano di rendere il cancro sempre più curabile».

Sabato dunque, in 1750 piazze italiane saranno distribuiti 559mila kg di arance rosse: 9 euro per avere una reticella da 2,5 kg di arance, accompagnata da sane e gustose ricette a base dell’agrume, per mettere in pratica i consigli degli esperti.

L’arancia rossa, simbolo dell’alimentazione sana e protettiva, è stata scelta da AIRC per le sue proprietà, contiene infatti gli antociani, pigmenti naturali dagli straordinari poteri antiossidanti e circa il 40% in più di vitamina C rispetto agli altri agrumi. Inoltre le “Arance della Salute” sono tutte di origine italiana, coltivate in Sicilia, Calabria e Sardegna.

Pubblica i tuoi commenti