Salpa Rhex, la nuova ammiraglia dell’horeca

Le esperienze di Sapore e di Sia Guest confluiscono in un unico format fieristico che promette tangibili opportunità di business

Viaggia a pieni giri la macchina organizzativa di Rimini Fiera per quello che, secondo gli esperti del fuori casa, si preannuncia uno degli eventi chiave del prossimo anno.
Stiamo parlando di Rhex, acronimo di Rimini Horeca Expo, nuovo brand espositivo che ingloba in un unico format le esperienze di due saloni storici della piazza fieristica romagnola: Sapore e Sia Guest.
L’appuntamento è per il prossimo febbraio, dal 23 al 26, e promettono gli organizzatori, guidati dal direttore Business Unit Patrizia Cecchi, ci saranno grandi novità.

Un’offerta integrata di prodotti, servizi e nuove tecnologie
servizi e tecnologie

«Il progetto - spiega Cecchi - offrirà non solo una formidabile vetrina di prodotti,
per gli espositori dell’industria alberghiera, dell’ospitalità, della ristorazione e dell’intrattenimento, ma anche strumenti immediati che consentiranno ai visitatori di cogliere gli indirizzi del mercato». Dunque largo spazio anche alla formazione e a numerosi incontri di taglio consulenziale dove le imprese potranno cogliere nuove idee e spunti per la propria attività. Ad esempio, si parlerà di format innovativi
e si farà anche il punto sui trend della ristorazione in hotel con protagonisti top chef del calibro di Sergio Mei, Marco Sacco, Andrea Aprea e Fabrizio Ferrari impegnati in show cooking e in mise en place d’autore.

Progetto a misura d’impresa

In scaletta anche testimonianze di rappresentanti di grandi catene alberghiere come Hilton Worldwide o Marriott o di formule di ristoranti che stanno riscuotendo grande interesse tra gli operatori come Rosso Pomodoro o Obikà.
Il programma, ancora ovviamente in fase di definizione, prevede anche il congresso delle trattorie italiane e il primo convegno dei food&beverage manager che si terrà nel centro congressi inaugurato lo scorso anno.
«Con Rhex - aggiunge Cecchi - vogliamo proprio andare incontro alla forte domanda di concretezza che proviene dalle imprese che, mai come in questo periodo, hanno bisogno di eventi che offrono tangibili opportunità di business».
Anche la ragione di combinare due eventi come Sapore e Sia Guest in uno rientra in questa logica.
«Oggi, i mercati soprattutto quelli esteri - conferma il direttore - chiedono maggiore concentrazione di eventi, razionalizzazione di tempi e risorse e appuntamenti operativi. Rehx è, in questo senso, un vero progetto a misura d’impresa».

500 buyer da tutto il mondo

Ottimistiche le previsioni degli organizzatori sull’affluenza a Rhex: attesi oltre 110mila visitatori e circa 1.500 le aziende espositrici distribuite in 12 padiglioni per una superficie complessiva di oltre 70mila mq coperti.
In arrivo anche 500 buyer provenienti da tutto il globo. Infine, Rhex punterà a sfruttare tutte le sinergie possibili con Rimini e il suo territorio, creando, in collaborazione con le associazioni imprenditoriali locali, un programma parallelo di eventi e presentazioni che “andrà in onda” nei locali della Riviera: un “fuori salone” che aggiungerà pepe alla manifestazione.

Pubblica i tuoi commenti