Cucina d’alta quota…nel gatto delle nevi

In Alta Badia è arrivato lo street food delle nevi. Merito di Prisma Cucine, azienda di San Polo di Piave (Tv) attiva nel settore professionale, che ha creato Snood, una postazione di cucina progettata da Andrea Campi, chef dell’Osteria al Dosso di Aprica (SO). Snood è l’unico mezzo al mondo in grado di portare ad alta quota, direttamente sulle piste, i sapori della montagna e i prodotti tipici locali, con una cucina attrezzata per essere operativa anche a -30°C e su forti pendenze.

Lo scopo: fondere il tema del cibo a quello dello sci, dello sport e del benessere, all’après ski della settimana dell’Audi Chef’s Cup, evento che ogni anno a gennaio vede la partecipazione di grandi chef e l'organizzazione di numerosi intrattenimenti e incontri culturali.

Snood è un gatto delle nevi lungo 7 metri, alto 4 e dal peso di 11 tonnellate, ha una pedana calpestabile in grado di reggere fino a 12 persone, una capienza di 150 litri d’acqua e addirittura una postazione per deejay. Ma è la cucina il suo vero cuore. «Ho piastre a induzione e forno a vapore - dice Campi -  e posso fare qualsiasi tipo di piatto». Entrando nella cabina si apprezza la varietà delle attrezzature disponibili, disposte in modo ottimale in uno spazio esiguo.

Un risultato diventato possibile grazie all' esperienza e "sartorialità" di Prisma, da oltre 30 anni specializzata nella lavorazione dell’acciaio e in grado di offrire soluzioni professionali standard o personalizzate per la cucina.

Gli elementi di Prisma sono pensati per potersi adattare a qualsiasi esigenza di spazio, con il supporto delle tecnologie più avanzate, dalla pattumiera refrigerata che riduce la proliferazione dei batteri e attenua gli odori, alle predisposizioni per abbattitori, sottovuoto e altre strumentazioni.

Pubblica i tuoi commenti