Amo, una tavola tavola stellata nello shopping center

Amo è l’appassionata dichiarazione di Massimiliano e Raffaele Alajmo per Venezia, ambientata nell’elegantissimo Fondaco dei Tedeschi. Situato nell’atrio dell’antico palazzo ristrutturato, circondato da quattro piani di colonnati, Amo è il nuovo concept con caffetteria e ristorante, aperto da mattina a sera, anche dopo la chiusura dei negozi. Il tutto in una scenografia a firma dell’archistar Philippe Starck.

A Venezia e il carnevale sono dedicati i dipinti creati da Ara Starck (figlia di Philippe); delineano gli spazi le sedute in bronzo lucido Boca do Lobo e gli intimi divani in pelle dagli alti schienali. Particolare l’illuminazione: i dettagli in vetro di Murano e il grande lampadario compongono giochi di luce sui marmi scuri di tavoli e bar e sugli accessori in metallo inox, turchese e oro. Oro ripreso nel logo, dove la forma della maschera tipica veneziana incornicia un volto su sfondo dorato, che allude alla vera essenza smascherata, specchio dello stile di cucina degli Alajmo. Che da Amo propongono cibo colorato, salutare, allegro e saporito, a iniziare dalle preparazioni di caffè italiano a colazione (Gianni Frasi), accompagnate da macaron, torte monoporzione e pasticceria in cui, al burro, si predilige l’olio d’oliva. Tramezzini gourmet, pizzette e il cicchetto fritto del giorno stuzzicano i clienti nei break dallo shopping; a pranzo e a cena si spazia in una selezione a base di carne, pesce e verdure, oltre a 3 tipi di pizza (al vapore, al forno, fritta). Immancabili i classici Alajmo, come il cappuccino di patate.

Pubblica i tuoi commenti