A Settembre riapre l’Ambasciata del Gusto. Tornano gli chic-nic e tra le novità il ristorante didattico

Riparte a settembre il progetto didattico Ambasciata del Gusto ad Abbiategrasso che dal 2015 promuove la cultura del territorio e il made in Italy attraverso la cucina d’autore. L’importante iniziativa è frutto della collaborazione tra l’Associazione Maestro Martino di Carlo Cracco, il Comune di Abbiategrasso, il Parco del Ticino e le aziende agricole del territorio.
Presso l’ex Convento dell’Annunciata si terranno corsi e si avvieranno attività aperte dedicate agli studenti, ai professionisti e al pubblico di famiglie e foodlover. Il progetto ha come focus l’alimentazione sana e consapevole attraverso la conoscenza e l’utilizzo dei prodotti del territorio, per una sostenibilità delle aziende agricole locali.

Queste le principali novità rispetto alle precedenti edizioni:

Il territorio di riferimento per le eccellenze agroalimentari di questa edizione non si limita al solo Parco del Ticino versante lombardo, ma comprende tutti i territori bagnati dal fiume Ticino, da quello montano in Svizzera, al Piemonte, fino alla Lombardia. L’intento è valorizzare Abbiategrasso come punto strategico di connessione tra questi territori e, attraverso il Naviglio Grande, la città di Milano: collegamento che si sviluppa da secoli tramite il Ticino e i suoi affluenti come un sistema unico al mondo e determina un immenso territorio con una produzione agricola e culturale d’incredibile qualità e richiamo. Come testimoni della ricchezza e della qualità dei prodotti del territorio, saranno presenti i produttori locali, che avranno la possibilità sia di raccontarsi al pubblico, che di incontrare sia gli studenti che i cuochi professionisti.

La didattica. Quest’anno il corso per gli studenti è sviluppato in collaborazione con l’Istituto di Istruzione Superiore Alberghiero “E. Maggia” di Stresa, ai quali allievi di cucina e sala l’Ambasciata offre gratuitamente un’esperienza formativa fortemente legata al territorio del Ticino. In questa edizione, inoltre, i giovani selezionati sono seguiti per l’intera durata del percorso formativo da un docente coach di riferimento, lo chef Alessandro Manzetti.

Il ristorante didattico sarà in funzione in due format: le cene del sabato sera, in cui i posti saranno limitati e vi si potrà partecipare soltanto su prenotazione; la domenica, con i cestini gourmet dello chic-nic e la nuova formula della merenda dedicata alle famiglie.

La scuola di cucina per il pubblico. La parte didattica dedicata al pubblico avrà quest’anno un focus particolare sulle famiglie. Le attività didattiche sono rivolte a tutti i foodlover che vorranno vivere un’esperienza culinaria e culturale coinvolgente, in cui gli ingredienti di un territorio ricco di storia si mescolano con le abilità di cuochi e professionisti della ristorazione. I corsi hanno come scopo non soltanto la preparazione di menù per il pranzo, ma anche di merende per i bambini, gustose ed equilibrate a livello nutrizionale, da consumare poi negli spazi dell’ex Convento dell’Annunciata. L’obiettivo dei laboratori è promuovere, attraverso la cucina, il consumo responsabile degli ingredienti del territorio, per una sana alimentazione e la sostenibilità delle aziende agricole locali.

chic nic gustoConfermata la formula dello chic-nic, con i cestini gourmet preparati dai ragazzi del ristorante didattico, e il brunch con taglieri di formaggi e salumi del Consorzio del Parco del Ticino. Il tutto accompagnato e valorizzato da eccellenti vini delle cantine partner del progetto. Inoltre, alcuni chef e Ambassador saranno anche quest’anno ospiti all’Annunciata, per uno showcooking con degustazione di un una ricetta studiata ad hoc per esaltare la qualità dei prodotti locali. Nelle domeniche in programma si alterneranno Lorenzo Lavezzari con il maestro giapponese Haruo Ichikawa, Sabrina Tuzi, Lucia Tellone, Sara Preceruti, Fabiana Scarica e Paolo Griffa.

Anche quest’anno saranno ospiti all’Annunciata gli chef di Elior Excellence, azienda leader nel settore della ristorazione collettiva: sessanta cuochi professionisti provenienti da tutta Italia lavoreranno insieme per creare tre menù originali dedicati al Parco del Ticino. I cuochi incontreranno i produttori e andranno a visitare le aziende di eccellenza del territorio, per poi dedicarsi alla realizzazione dei piatti con gli ingredienti selezionati dal tutor, l’esperto gastronomo Toni Sarcina, illustrando al pubblico le loro creazioni in showcooking e degustazioni per il pranzo del sabato.

L’Ambasciata del Gusto è presso l’ex Convento dell’Annunciata, via Pontida 22, Abbiategrasso. Sarà aperta al pubblico secondo il seguente calendario,
Il sabato, nei giorni 9, 16, 23, 30 settembre e 7 ottobre, alle 12.00, per lo showcooking dei cuochi Elior. La sera dalle ore 20.00 con il ristorante didattico, con formula cena a posti limitati, disponibile esclusivamente su prenotazione
la domenica, nei giorni 10, 17 e 24 settembre, 1 e 8 ottobre con i laboratori di cucina aperti a tutti, incontri con i produttori, showcooking degli chef ospiti, lo chic-nic, il brunch e la merenda dedicata alle famiglie.

Il programma dettagliato disponibile sul sito www.ambasciatadelgusto.it 

 

 

Pubblica i tuoi commenti