Zero spreco: il Comune di Cesena distribuisce ai ristoratori 30.000 vaschette per il family bag

zero spreco

Si chiama “Qui Zero Spreco” il progetto che il Comune di Cesena ha rivolto a ristoranti e mense con l’obiettivo di evitare che gli avanzi alimentari si trasformino in rifiuti.

L’iniziativa è stata realizzata dalla ditta Alimos, vincitrice di un bando di selezione e si protrarrà, fino a dicembre in via sperimentale. Al momento, i ristoranti che hanno aderito sono una trentina.

Fra le azioni previste dal progetto, c’è anzitutto l’incoraggiamento ai clienti a portare a casa un pacchetto contenente quanto abbiano eventualmente avanzato. È il ben noto family bag o doggy bag, molto diffuso negli Stati Uniti e in altri paesi anglosassoni. Non è così in Italia, dove la timidezza del cliente ha ancora la meglio. Per combatterla, il progetto del comune do Cesena prevede la distribuzione sui tavoli dei ristoranti aderenti di locandine da inserire nel menu che spiegano l’iniziativa e incoraggiano a richiedere il kit anti-spreco che consiste in:

  1. Vaschette idonee al contatto con alimenti. Sono ergonomiche, impilabili e richiudibili, permettono di trasportare anche i liquidi e sono in grado di sopportare una temperatura da -20 °C a + 120°C. Possono essere inserite nel microonde e ed essere riutilizzate più volte.
  2. Sacchetti di carta resistente per trasportare le vaschette personalizzate con il logo del progetto e riciclabili nel bidone dell’organico.
  3. Una mappa della città con l’elenco dei ristoranti aderenti.

Il progetto ha una pagina Facebook e un account Instagram.

Pubblica i tuoi commenti