Un nuovo ristorante di Milano sfida i luoghi comuni sulla cucina inglese e serve solo baked potatoes

Tra tutte le specialità esotiche che affascinano gl italiani, quelle inglesi non sono certo ai primi posti del nostro gradimento. I sushi del lontano Giappone ormai ci sono familiari, ma chi di noi ha confidenza con le baked potatoes (o jacket potatoes), gloria gastronomica nazionale del vicino Regno Unito?

Da quelle parti sono milioni le patate che ogni giorno vengono cotte intere, con tutta la buccia, e farcite ancora calde prima di essere servite nelle case, nei pub, nei ristoranti o come street food.
Ed è stato proprio un viaggio a Londra a dare l’idea a 5 ragazzi, ora soci, di aprire a Milano un ristorante che, sfidando il luogo comune che vuole la cucina inglese priva di appeal per noi italiani, serve esclusivamente baked potatoes. Con la differenza che mentre in Inghilterra, Scozia e Irlanda le farciscono con burro e sale oppure con fagioli stufati o con scaglie di cheddar e bacon, al Gialle&Co – questo il nome del locale appena aperto in via Alessandro Volta 12 – le farciscono con prodotti italiani.

backed potatoesIl menu si compone di 15 ricette divise, a seconda della farcitura, in meatariane, fishytariane, veggytariane e vegane. Ecco qualche esempio di baked potatoes anglo-italiane: Mortacci yours (con guanciale croccante, salsa carbonara e pecorino, Ratatoma (con ratatouille di verdure al forno, toma, origano fresco), Molto Well (Olio al basilico, crema melanzane, origano fresco e pomodorini confit), la Farm’n’Furios (crescenza, pancetta cotta Giovanna Capitelli, giardiniera di verdure). I prezzi  oscillano tra i 7 e gli 11 euro. E per l’aperitivo, servito dalle 19 alle 20,30, c’è la versione finger food con patate più piccole  in 12 doversi assaggi.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome