Marco Sacco debutta come attore nel ruolo del grande chef Carême

Marco Sacco

Il protagonismo artistico degli chef non conosce barriere e dopo la tv tocca al teatro. Le tavole del palcoscenico ora sono impazienti di essere calcate dalla suole di uno chef, nello specifico di Marco Sacco, patron del ristorante Piccolo Lago a Verbania e 2 stelle Michelin.

Alle ore22 di sabato 28 luglio, alla Cava La Beola di Montea, a Montecrestese, andrà in scena “Prelibate Armomie alla Rossini”, spettacolo musicale con la regia di Renato Bonajuto. Direttore d’orchestra sarà Manuela Ranno che dirigerà l’orchestra formata dai solisti vincitori del “Premio Rossini per Tones on the Stones”. Gioacchino Rossini sarà interpretatp da Eugenio Allegri.

Marco Sacco vestirà i panni di Marie-Antoine Carême, l’uomo che all’inizio dell’800 inventò il concetto di haute cuisine lavorando come chef al servizio di alcune delle più grandi corti europee dell’epoca.
Tra passi di celebri sinfonie e brani operistici tra i più amati dal pubblico, sul palcoscenico si omaggerà il genio del grande musicista di cui si celebrano quest’anno i 150 anni dalla morte. Un omaggio decisamente originale, che pone l’attenzione sulla passione che Rossini aveva per la cucina e per la gastronomia. Non a caso dall’epistolario rossiniano emerge una complessa rete di relazioni che il musicista curava con fidati amici e fornitori incaricati di procurargli tartufi, olive, pesce, vini pregiati. Tra questi amici la figura dello chef Carême, altra grande star parigina dell’epoca.

«L’arte della cucina e del teatro insieme, quel divertissement! direbbe Carême. Ma soprattutto che onore, dico io – afferma Marco Sacco. – L’alta cucina non solo celebra un personaggio che il mondo ci invidia, ma sale sul palco per creare emozioni e sottolineare la sua missione: essere terreno fertile della convivialità e dei legami di amicizia, come quello tra Rossini e lo chef. La cucina in fondo ha un grande potere: il suo linguaggio universale proprio come la musica, il cinema e il teatro».

Nell’intervallo dello spettacolo Marco Sacco tornerà a interpretare se stesso offrendo agli spettatori una prelibata degustazione in pieno stile rossiniano.

 

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome