Assegnata la Borsa di Studio de “Le Soste”. Elena Tagliabue vince la specializzazione presso Alma

La milanese Elena Tagliabue, 20 anni, è la seconda studentessa dell’Istituto Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera”Carlo Porta” a ricevere la Borsa di Studio istituita nel 2016 dall’Associazione “Le Soste”. Lo scopo del contributo è sostenere negli studi di specializzazione gli studenti più meritevoli dell’istituto alberghiero milanese.

Diplomata lo scorso giugno, Elena è stata premiata per gli ottimi profitti scolastici conseguiti e verrà per questo sostenuta nel proseguimento degli studi di specializzazione in ambito sala presso Alma, La Scuola Internazionale di Cucina Italiana di Colorno (Parma). Il 24 aprile prossimo la borsista inizierà a frequentare il Corso Superiore di Sala, Bar & Sommellerie, anche grazie al prezioso e concreto contributo di Longino & Cardenal (partner de “Le Soste”) e della stessa Alma.
Nel 2016 la prima edizione della borsa di studio era stata assegnata a Riccardo D’Angelo, anch’egli studente meritevole dell’Istituto Professionale “Carlo Porta”, che aveva invece scelto di specializzarsi in ambito cucina perfezionando la propria formazione con successo sempre presso Alma.

«Sono molto felice che anche quest’anno l’Associazione sostenga una giovane motivata a crescere professionalmente nel mondo della ristorazione – commenta il Presidente de “Le Soste” Claudio Sadler.»

Dopo una breve presentazione sull’importanza dell’impiattamento organizzata dall’Istituto, nell’aula conferenze sono intervenuti nell’ordine: Rossana di Gennaro, dirigente dell’Ipseoa  “Carlo Porta”; Giancarlo Morelli, consigliere dell’Associazione “Le Soste” e Chef Patron del Ristorante Pomiroeu; Mario Cucci Ceo di Mediavalue, editore dell’annuario dell’Associazione; Stefano Venturelli, Restaurant Manager di Alma; e Filippo Mainini, Sales Director di Longino & Cardenal.
Al termine della tavola rotonda, la consegna della Borsa di Studio alla giovane studentessa e un brindisi benaugurante per il proseguimento degli studi.

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome